Resta in contatto

Russia 2018

Mondiale. Messi sbaglia, l’Islanda lotta: 1-1 con l’Argentina

Gara incredibile che ha aperto il Gruppo D con la squadra di Sampaoli che crea ma trova un muro difensivo islandese in gol con l’ex Torres Finnbogason

IMPRESA ISLANDESE. All’Otkrytie Arenav di Tušino al Nord di Mosca finisce 1-1 tra Argentina e Islanda. Impresa storica per i ragazzi di Hallgrimsson, già protagonisti nel 2016 di un bell’europeo in Francia. Dopo il gol di Aguero il pareggio di Finnbogason che giocò nelle giovanili della Torres. Nella ripresa grande prestazione del portiere islandese Halldorsson, che para un rigore a Messi, poi compie altri due interventi decisivi che evitano la sconfitta.

COMINCIA IL MATCH. Dopo 8’ Messi e compagni ad un passo dal gol con il suo traversone per Tagliafico il quale anticipa tutti ma di testa manda fuori d’un soffio. La riposta islandese arriva per un errore del portiere sudamericano Caballero che favorisce l’inserimento di  Bjarnason:  destro in zona rigore, ma sfera fuori di un non nulla.

AGUERO. La pressione argentina è superiore col passare dei minuti. Ci provano senza fortuna Otamendi al 14’, quindi due volte Messi al 16’. Il gol è nell’aria e lo realizza Aguero al 19’. Azione che nasce dal tiro (che si rivela un cross) da parte di Rojo che trova il compagno pronto alla girata vincente col sinistro sotto la traversa, dove Halldorsson non ci può arrivare.

FINNBOGASON. Il vantaggio sudamericano dura esattamente sei minuti. Al 23’ infatti Finnbogason (un passato nella stagione 2006/2007 in Sardegna nelle giovanili della Torres) mette alle spalle del portiere argentino Caballero, una palla col destro respinta corta sulla conclusione effettuata da Gulfy Sigurdsson. Il pareggio riporta la squadra di Sampaoli in attacco alla ricerca di un nuovo allungo: al 33’ Biglia si presenta appena fuori area e scarica un destro che termina di poco out sopra la traversa.

RIGORI NEGATI. I sudamericani protestano chiedendo due volte un rigore non concesso dall’arbitro Marciniak avvallato anche dalle immagini dei suoi colleghi al VAR. al 42’ contatto all’interno dell’area Ragnar Sigurdsson e Biglia, al 44’ invece ancora Ragnar Sigurdsson protagonista. Infatti, sul cross di Salvio, il difensore islandese si vede sbattere accidentalmente il pallone sul braccio sinistro dopo aver toccato il suo ginocchio. L’arbitro assegna solo angolo e anche in questa occasione vede giusto.

FINE PRIMO TEMPO. Clamorosa occasione per il 2-1 islandese al 45’ con la splendida ripartenza di Gulfy Sigurdsson che fa partire un destro sul secondo palo che Cabalerorespinge negando il gol al centrocampista dell’Everton. Squadre al riposo dopo 1’ di recupero.

RIPRESA. Si ritorna in campo con le due squadre che cercano il gol per vincere la partita. Il che per l’Argentina (una delle favorite di questo mondiale) è una cosa logica, mentre sarebbe clamorosa per un’Islanda che prova a giocarsi le sue chance. Come accade al 5’ su un nuovo contropiede fatto partire da Gulfy Sigurdsson che imbecca Bjarnason, il quale crossa all’indirizzo ancora di Finnbogason, che manca di pochi millimetri l’impatto col pallone che avrebbe fatto male agli argentini.

MESSI SBAGLIA UN RIGORE. Con l’Islanda momentaneamente in dieci per infortunio occorso a Gudmundsson  (poi sostituito da Gilsason) l’Argentina usufruisce di un rigore al 18’, concesso per fallo commesso in piena area da Magnusson su Meza in area. Dal dischetto Messi effettua la conclusione col piatto sinistro, che uno strepitoso Halldorsson intuisce e respinge. Gara comunque bellissima da parte di entrambe con gli argentini che fanno valere il maggior tasso tecnico e l’Islanda che però appare stanca, anche se al 33’ arriva l’ottimo intervento Saevarsson su Messi che nega all’attaccante del Barcellona di andare alla conclusione da posizione ravvicinata.

STREPITOSO HALLDORSSON. Ancora uno scatenato Messi a cercare il gol al 37’ con un sinistro a giro dal limite dell’area, che esce al massimo di dieci centimetri al lato. Sampaoli, per sbloccare nuovamente l’incontro, si affida a Higuian, che a 6’ dalla fine più recupero, prende il posto di Meza. Al 42’ ancora superlativo il portiere islandese Halldorsson , che allontana un pericoloso pallone arrivato dal cross di Pavon dalla sinistra per un eventuale compagno di squadra. Finisce 1-1: grande gara dell’Islanda.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Russia 2018