Resta in contatto

News

Posticipo serale: la Juventus vince 3-1 in casa del Verona

La Juventus passa 3-1 al Bentegodi contro l’Hellas Verona, confermando che non intende cedere lo scettro tricolore (che porta in dote da ben sei stagioni) rispondendo al Napoli, corsaro a sua volta ieri sera a Crotone, con l’1-0 che regala ai partenopei di Sarri, il titolo di campione d’inverno. I bianconeri sbloccano il match dopo 6’: palo di Dybala, pallone che torna in campo e Matuidi (nonostante colpisca in modo sporco) manda il pallone all’angolino, con il sinistro vincente che batte Nicolas. Che al minuto 11 dice no alla conclusione potente di Higuain e al 14’ regala un angolo ai bianconeri.

L’attaccante argentino sfiora il raddoppio con una velenosa punizione, che accarezza il palo alla destra del portiere avversario, dando l’illusione del gol al 19’. Il Verona si rende pericoloso per la prima volta al 29’, con il tiro a giro dalla distanza, che esce di poco dal palo sinistro difeso da Szczesny. Col passare dei minuti l’undici di Pecchia appare stanco, e la vice capolista controlla senza affanno.

Nella ripresa lampo improvviso dell’ex Caçeres al 14’, che pareggia per l’Hellas. Azione che nasce da una palla persa dai bianconeri e subisce il gol dell’argentino che tira di destro cadendo. Un minuto dopo l’altro ex Kean, perde l’attimo propizio anche per il provvidenziale recupero di Chiellini e i bianconeri si salvano da un clamoroso 2-1. Che segna invece la Juventus con Dybala al 27’,  che Allegri si apprestava a far uscire dalla partita, con destro dopo aver ricevuto palla da Lichsteiner.

Cinque minuti dopo arriva per Dybala la doppietta personale, che mette in ginocchio gli scaligeri, autori comunque di una bella prestazione. Per l’ex Palermo (che sfiora la tripletta al 35’) una splendida azione: salta tre avversari e poi si giostra la sfera con un destro-sinistro che non lascia scampo a Nicolas. Infine (85’) gol annullato per fuorigioco, a Benatia. Infine una nota di cronaca: Gioco fermo per qualche minuto per l’infortunio dell’arbitro Mazzoleni, curato dallo staff medico dell’Hellas Verona.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News