cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Anticipo Serie A. Rimonta Hellas: Juventus ko 2-1 al Bentegodi, Verona sogna l’Europa

Accade tutto nella ripresa. Borini pareggio il gol del vantaggio siglato da Ronaldo poi Pazzini entrato in campo poco prima sigla il rigore della vittoria

Hellas Verona spettacolo nell’anticipo della ventitreesima giornata. Gli scaligeri battono 2-1 la Juventus capolista e si portano al sesto posto con 34 punti e una gara in più.

IL MATCH. Record d’incasso di sempre nella storia del club scaligero e spettacolare cornice di pubblico al Bentegodi, con ben 28000 presenze. 90 secondi e Higuain ci prova subito a siglare, ma non è fortunato soprattutto per la chiusura di Gunter. Grande reazione della squadra di Juric, ad un passo dal vantaggio al 10’ e 1 ‘dopo. Prima è Szczesny ad essere decisivo nel negare il gol con un grande colpo di reni su Faraoni, quindi dagli sviluppi di un corner Rhramani, non riesce a girare a rete la palla fatta spiovere in area da Pessina.

Piacevole la partita offerta dalle due squadre. 18’: percussione di Borini, palla fuori non di molto. Dall’altra parte, in ripartenza devastante azione di Douglas Costa, che fa partire un siluro, palla sulla traversa con Silvestri battuto. Al 21’ Kumbulla insacca, ma tutto vano perché Fabbri al Var avvisa Massa in campo della posizione irregolare del veronese. Soffre la squadra di Sarri le incursioni dei gialloblù, ma colpisce il palo con Ronaldo sul tiro a giro sul secondo palo (su velo di Higuain) al 36’, con Silvestri rimasto immobile. Al 40’ CR7 sfiora ancora il gol ancora con palla indirizzata sul secondo palo. Tre minuti dopo poco fortunato il portoghese, davanti alla porta avversaria. Intervallo dopo 1’ di recupero.

VERONA SHOW. Al 7’ della ripresa proteste dei bianconeri per un tocco di mano di Gunter in area di rigore: giustamente Fabbri al Var vede la non irregolarità in campo lascia correre Massa. Al 20’ salta il banco veronese per il gol strepitoso di CR7 che, imbeccato da Betancur, si fa una quarantina di metri palla al piede e (da circa 16 metri) fulmina Silvestri, con un destro che va ad insaccarsi nell’angolino alla destra del portiere. Juric non molla: fuori un ottimo Zaccagni, dentro Pazzini che subito (26’) cerca di battere senza successo a rete. Al 32’ meritato pareggio gialloblù con Borini, che non lascia scampo al portiere della Juventus infilandolo in diagonale sul palo più lontano, profittando di un errore di Pjanic ma che non toglie nulla alla bravura dell’ex Milan.

Insiste l’Hellas: al 38’ Bonucci salva su Borini, poi al 40’ il difensore commette fallo in area col braccio sinistro. Massa va a vedere le immagini e concede rigore, calciato benissimo da Pazzini che ribalta il match. Sotto 2-1 la Juventus si riversa in campo avversario in modo rabbioso con vari minuti da giocare, compresi i 6 di recupero. Ma non accade nulla di rilevante fino al fischio finale di Massa, che fa impazzire il Bentegodi.

Subscribe
Notificami
guest

137 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Al suo esordio in rossoblù Mina ha dimostrato che può dare una mano per salvezza,...
La partitissima di domenica alle 20.45 tra Inter e Juventus sarà diretta da Maresca ....

Poche occasioni davanti a 5000 tifosi, il limite massimo previsto per le normative Covid innuno...

Dal Network

L'ex campione del mondo da giocatore con l'Italia nel 2006, prende il posto dell'esonerato in...
La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...

Altre notizie

Calcio Casteddu