cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

ESCLUSIVA – Valtolina: “Venezia compatto, ma Ranieri può spostare gli equilibri”

L’ex giocatore del Venezia Fabian Valtolina, 3 campionati in A e uno in B con i lagunari, commenta in esclusiva per CalcioCasteddu il match di sabato tra il Cagliari e i neroverdi

Il tuo parere su Cagliari e Venezia, che sabato si giocheranno il proprio destino in una partita secca.

Il Cagliari ha avuto un percorso più continuo, anche se la piazza rossoblù avrebbe meritato la promozione diretta. Il Venezia ha vissuto qualche intoppo, cambiando allenatore proprio come i sardi, facendo un’impresa guadagnando i playoff: un mesetto fa nessuno lo avrebbe probabilmente detto. I lagunari avranno poco da perdere e grande carica. L’aspetto della pressione potrebbe pesare sul Cagliari, anche con due risultati su tre a disposizione, ma la presenza di Ranieri è in grado di spostare gli equilibri“.

Come vedi in anteprima i playoff?

Bari e Parma avevano l’obiettivo dichiarato ormai già da mesi. Il Südtirol, esordiente assoluto, è partito male svoltando poi con l’arrivo di Bisoli. I bolzanini hanno già fatto il massimo: tuttavia ora si trovano nella posizione di mina vagante, grazie a una mente più sgombra rispetto alle altre pretendenti alla promozione. Stesso discorso per la Reggina, che è riuscita ad acciuffare il risultato in extremis“.

Focus sulla squadra lagunare, avversaria del Cagliari all’Unipol Domus.

Sono stato invitato per Venezia-Como, in un momento in cui la squadra voleva affrancarsi dai bassifondi. Ho visto una squadra completa e legata a livello di gruppo: Vanoli è riuscito a tirare fuori il meglio dai suoi giocatori, quindi il collettivo rappresenta il maggior punto di forza insieme al lottatore lì davanti che risponde al nome di Pohjanpalo, cinico ed estremamente efficace“.

Proprio come Vanoli, Ranieri è saltato in corsa sulla panchina rossoblù incidendo in maniera netta.

Ranieri è un tecnico emozionale, che fa sentire importanti i propri giocatori. Ha lavorato su di loro, sotto l’aspetto degli stimoli, per arrivare alla svolta. La differenza nel suo lavoro la fanno l’esperienza e la capacità di comprendere le situazioni“.

Tu hai contribuito con il Piacenza, nel 1997, a dare un grande dispiacere al Cagliari nello spareggio per restare in Serie A. Che ricordi hai di quel giorno?

Vincemmo noi e ne fui logicamente felicissimo. Però a fine partita vidi i tifosi sardi affranti e il loro dramma, dopo il lungo viaggio per sostenere la squadra. Quel Cagliari aveva grandi giocatori: tuttavia, uscendo dallo spogliatoio prima del match, noi eravamo carichi e loro invece scuri in volto. Tesissimi. Mi ricordo che ne parlai con Piovani in quegli attimi, e ci rendemmo conto della grande tensione che forse fu determinante. Sabato, i sostenitori rossoblù saranno il 12° uomo in campo per Ranieri.

Un pensiero sulla tua avventura con la maglia del Venezia.

Sono stato benissimo, per 4 anni, con la società e la piazza. Un bel pezzo della mia vita che ricordo con felicità. Avrei potuto ottenere di più? Me lo chiedo spesso, però ho sempre cercato di fare del mio meglio. Mi sono divertito, il calcio è passione e voglia di emergere. Per questo non ho rimpianti, so di aver fatto il massimo. Possibilità di venire al Cagliari? Che io sappia non ci sono mai stati avvicinamenti“.

® RIPRODUZIONE RISERVATA


IL PROFILO.

Fabian Natale Valtolina è nato a Limbiate (Monza-Brianza) il 10 giugno 1971. Centrocampista di fascia cresciuto nel Milan, ha militato in Serie A con i colori di Piacenza, Venezia e Sampdoria a cavallo tra gli anni ’90 e i primi 2000, collezionando 135 presenze e 10 reti. In cadetteria 121 match con 18 gol, vestendo anche le maglie di Monza, Chievo e Bologna, portando a casa 3 promozioni in massima serie. Ha legato il proprio nome anche al Legnano, società da cui il Cagliari acquistò Gigi Riva, sia come giocatore che come allenatore delle giovanili. Lavora con i giovani (segue i ragazzi classe 2008) nella Aldini, affiliata al Milan, che lavora praticamente solo nel settore giovanile con la prima squadra che milita in Promozione.

 

Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex attaccante del Cagliari Raffaele Paolino oggi festeggia 55 anni: CalcioCasteddu lo ha intervistato per...
Maurizio Franzone, doppio ex di Cagliari-Salernitana, presenta il match in esclusiva ai lettori di CalcioCasteddu....
L'ex allenatore del Cagliari - nonché calciatore del Napoli - Attilio Tesser, uno dei più...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu