Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Pusceddu: “O’Neill faro della squadra. Un fenomeno”

L’ex difensore del Cagliari Vittorio Pusceddu ricorda Fabian O’Neill, prematuramente scomparso, in esclusiva per CalcioCasteddu

Un grande dispiacere. Con noi compagni si è sempre comportato molto bene. Una persona splendida. Nello spogliatoio non ha mai fatto pesare il suo essere campione, perché di un campione stiamo parlando. Un punto di riferimento per la squadra e sono certo che nessuno possa dire qualcosa di diverso. Se un personaggio come Zinedine Zidane si è espresso in toni lusinghieri nei suoi confronti e sul suo valore, penso ci sia poco da aggiungere“.

Un bravo ragazzo, in campo e fuori. Poi ciò che un calciatore fa nella sua vita privata non deve interessare, non ci frequentavamo e ognuno aveva la sua vita. La notizia della sua morte ci ha presi all’improvviso rendendoci tristi, si fa fatica pure a commentarla. Dal primo giorno ad Asseminello abbiamo notato le sue capacità tecniche e fisiche. E poi un ricordo ben impresso: la sua facilità di calcio. Sembrava che, anche battendo i calci d’angolo, stesse tirando in porta. Una vera insidia per i portieri“.

Potenzialmente, uno dei migliori al mondo. Anche negli allenamenti dimostrava di non essere secondo a nessuno: e infatti alla fine si è accorta di lui la Juventus, che lo ha portato via da Cagliari. Sapeva fare tutto in campo, contrastava, impostava, possedeva capacità balistiche e fisiche importanti. Fortissimo e sottovalutato. Mi ricorda il caso di un fuoriclasse con cui ho avuto la fortuna di giocare al Torino: Leo Júnior. Alla fine si tendeva a parlare poco di lui e sempre più di qualcun altro, nonostante i reali meriti“.

O’Neill in quel periodo in Italia non aveva nulla da invidiare a nessuno. Sì, vero: l’unica pecca è stata la sua inclinazione al divertimento, godersi tanto la vita. Questo aspetto non gli ha consentito di restare integro, aveva davanti ancora tanti anni da vivere. Però come giocatore non c’è da discutere. Un fenomeno“.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive