Resta in contatto

Approfondimenti

Caro Di Francesco, hai dimenticato qualcosa?

Questa mattina, in un’intervista pubblicata da La Gazzetta dello Sport, Eusebio Di Francesco è ritornato brevemente sull’esperienza cagliaritana: omettendo… qualcosa?

L’INTERVISTA. “Dico che alla Sampdoria – dove volevo andare via già alla seconda giornata perché non ero d’accordo con le scelte – si è parlato di esonero, ma ho rescisso, lasciando quasi due anni. Stessa cosa ho fatto a Cagliari, perché i progetti non erano stati rispettati: ho fatto togliere una clausola rescissoria da 3 milioni. A me piace allenare con le persone giuste“: così Eusebio Di Francesco oggi, all’interno dell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport. Il tecnico, attualmente senza squadra, è ritornato brevemente sull’esperienza di Cagliari.

OMISSIS. Scelte e persone non gradite, progetti non rispettati. In un passo precedente dell’intervista Di Francesco sottolinea come non gli sia stato dato abbastanza tempo per lavorare. Di questo parla il tecnico per liquidare le negative esperienze con Sampdoria e Cagliari. Entriamo nello specifico nei trascorsi rossoblù, durante i quali gli vennero concessi sei mesi e mezzo per lavorare: non proprio pochi… E, non ce ne voglia il buon Eusebio, se ci focalizziamo sulla parte più importante della storia che ha tralasciato di citare. Diciamo così.

LA PAROLA DEL CAMPO. 23 partite in carica nel campionato 2020-21, con appena tre vittorie conquistate e ben sedici incontri consecutivi senza successi. Un Cagliari in caduta libera verso la Serie B, rievocare altri dettagli sarebbe superfluo. Massimo rispetto per il professionista Di Francesco, ma non ha fatto altrettanto nei confronti della piazza rossoblù con certe dichiarazioni. “Il Cagliari Calcio comunica di aver sollevato Eusebio Di Francesco dall’incarico di allenatore della prima squadra“: questo rendeva noto la società il 22 febbraio 2021. Evidentemente il club non si riteneva soddisfatto del suo operato, peraltro con ragioni più che valide date dai risultati del campo. Non ha funzionato. Perché aggirare la verità di ciò che è stato? Al tecnico classe 1969 i migliori auguri per il prosieguo di carriera.

46 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
46 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Cagliari-Venezia: i tifosi hanno scelto la loro formazione

Ultimo commento: "Modulo più adatto con l'abbondanza di centrocampisti che abbiamo, più geometrie di gioco verso gli attaccanti. Se funziona il filtro del..."

(SONDAGGIO) Che voto date al mercato del Cagliari?

Ultimo commento: "3- Un mercato orientato al massimo guadagno senza guardare assolutamente alle esigenze della squadra, comprando giocatori a fine carriera o giovani..."

Luvumbo titolare o “super-sub”? Avete votato così

Ultimo commento: "Sempre dal primo minuto, Zito è in una forma straordinaria, ha classe e verve del vent'enne. Lui e Mokoumbu, sempre dal primo minuto, coadiuvati da..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti