Resta in contatto

Il muro del Tifoso

C’è da battere il Venezia, riproporre la difesa a quattro o tornare a tre?

C’è da battere il Venezia, riproporre la difesa a quattro o tornare a tre?

Il tecnico Agostini ha provato a cambiare le carte in tavola contro l’Inter ma con scarsi risultati

La partita era difficilissima e dare un giudizio sul cambio di modulo non è semplice. Agostini contro l’Inter ha provato il 4-3-1-2 senza però ottenere i risultati sperati in termini di gioco. A rendere complicata la lettura è chiaramente l’ottima prestazione di una squadra in lotta per il titolo come quella di Inzaghi, ma qualche indicazione la si può trarre.

Intanto l’aver portato Rog sulla trequarti è sembrata un’intuizione sulla quale vale la pena insistere nonostante la prova incolore del croato, decisamente poco supportato da Marin e Dalbert sulle mezzali. Interessante la possibilità di spinta data ai fluidificanti Bellanova e Lykogiannis, proposti spesso sulla trequarti avversaria anche se spesso in difficoltà nel difendersi dagli assalti di Perisic e Darmian (per la cronaca, gol in evidente fallo e clamorosamente non annullatto da un arbitro che conferma l’annus horribilis di tutta la classe italiana).

Di contro c’è però un Cagliari totalmente incapace di arrivare in porta, senza idee, che dimostra come a prescindere dal modulo i principi di gioco siano totalmente assenti nella testa degli interpreti. La manovra è sembrata ancora più lenta del 3-5-2 (e già lo era parecchio) come se per lo meno con l’altro modulo avessero il vantaggio di cercarsi a memoria. I lanci lunghi sono stati una costante, con Joao Pedro spesso costretto a tornare ben dietro la linea di centrocampo per cercare palla, mentre le mezzali sonnecchiavano. In difesa invece grandi difficoltà a contenere gli esterni avversari, cercando sempre la densità centrale (qui il nodo rispetto alla difesa a tre) ma concedendo una miriade di cross a una squadra che può vantare alcuni dei migliori specialisti del campionato.

Nel muro di oggi vi chiediamo: al netto dell’avversario di qualità superiore affrontato, riproporreste il 4-3-1-2 a Venezia? A voi la parola nei commenti!

116 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
116 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Il muro del Tifoso