cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Pereiro, impossibile escluderlo. Ma dove metterlo?

L’uruguaiano è incontenibile e adesso per Mazzarri aumentano i piacevoli dubbi nel reparto avanzato

L’uomo del momento è Gaston Pereiro. Il fantasista rossoblù si è guadagnato la titolarità e adesso sarà dura per il tecnico escluderlo dall’undici di partenza. L’uruguaiano però “è di difficile collocazione tattica”, come sottolineava di recente il ds Capozucca in un’intervista.

Pereiro non si è mai integrato negli schemi tattici di tutti gli allenatori che si sono succeduti dal suo arrivo, ma è indubbio che se lasciato giocare può determinare i risultati della squadra. Lo abbiamo visto trequartista, esterno di centrocampo in una linea a quattro, seconda punta, prima punta, ala. Insomma, un’evoluzione che per certi versi ricorda quella di Joao Pedro, anche lui di difficile collocazione finché non si è trovato il modo per lasciargli licenza di uccidere.

Ora con il rientro di Keita, l’imprescindibilità del capitano e la vena realizzativa ritrovata di Pavoletti le scelte in attacco si fanno complicate.

Nel Muro di oggi vi chiediamo: come si può integrare Pereiro nei piani tattici di Mazzarri?

Subscribe
Notificami
guest

102 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nelle ultime gare i rossoblù hanno dimostrato di giocarsela alla pari contro Atalanta, Inter e...
A San Siro, a tratti, la squadra di Ranieri ha giocato meglio della squadra virtualmente...

Dal Network

L'ex campione del mondo da giocatore con l'Italia nel 2006, prende il posto dell'esonerato in...
La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...

Altre notizie

Calcio Casteddu