Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Marchetti: “Freddi, ragionatori, pure sporchi. Ma vincenti”

Centrocampista del Cagliari dal 1977 al 1983, Alberto Marchetti ha lasciato un ottimo ricordo nei tifosi rossoblù. In seguito un’annata pure all’Udinese, che lo configura quale doppio ex del match di stasera: il suo punto di vista, in esclusiva per Calcio Casteddu

OSTACOLO. “Mi sono meravigliato perché mesi fa sostenni che il Cagliari è una buona squadra ma la situazione che si è venuta a creare, di profonda difficoltà. Ma nulla è perduto: in casa, le partite che contano, bisogna vincerle. Contro l’Udinese, stasera, può essere un ostacolo alla portata. Però è un avversario ostico che gioca per fare gol, ha una mentalità abbastanza sbarazzina che dà poca tregua a chiunque“.

BRUTTI MA EFFICACI. “Spero che Mazzarri possa contare su più uomini possibili, però il match non si può sbagliare. Nessun attacco scriteriato, meglio squadra corta e verticalizzazione, perché no: pure ricorrendo a mandare la palla in tribuna! Meglio sporchi ma vincenti, per recuperare entusiasmo. Poi al mercato di gennaio si potranno effettuare gli interventi giusti“.

AMORE. “A Cagliari sei campionati, ci torno ogni volta ed è impossibile non innamorarsi della città e dei sardi. A Udine le persone sono più schive, ebbi la chance di giocare con Zico, Causio, Virdis, Mauro, Edinho, Tesser, giocatori importanti votati all’attacco“.

Per stasera bisognerebbe cercare di essere aggressivi per mettere in difficoltà, guadagnare palloni con attenzione, soprattutto nella chiusura degli spazi. Se necessario ricorrere ai falli tattici, con intelligenza e senza rischiare cartellini. Freddi e ragionatori, con la testa sulle spalle. A Walter Mazzarri, con cui ho giocato brevemente a Cagliari e che non ho più avuto modo di rivedere da allora, faccio il più sentito in bocca al lupo per la partita di oggi“.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Ne uno ne l' altro. Secondo me non deve giocare dall' inizio ne uno ne l' altro. farei giocare Pereiro come falso nove, Desogus e Luvumbo larghi. Poi..."

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "Se Briatore prendesse il Cagliari non sarebbe male… ci pensasse seriamente."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive