Resta in contatto

Rubriche

Formazioni a confronto, Mazzarri sorprende con Joao unica punta. Fuori Keita

Ecco il consueto confronto del dopo partita tra le formazioni ipotizzate alla vigilia dai quotidiani e quella schierata dal Cagliari

Qualche sorpresa per il Cagliari allo stadio Maradona. Il tecnico Mazzarri prosegue con la difesa a quattro, ma toglie una punta per dare spazio a Nandez nel ruolo di supporto all’unica punta Joao Pedro. Scelta che spiazza tutti, con Keita in panchina nonostante le ultime prove positive e l’intesa mostrata con il capitano. Fuori anche Dalbert per un problema fisico. Questo il confronto:

Formazione ufficiale rossoblù (4-5-1): Cragno; Caceres, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Zappa, Nandez, Deiola, Marin, Strootman; Joao Pedro.

Calcio Casteddu (4-4-2): Cragno; Cáceres, Godin, Carboni, Lykogiannis; Nández, Strootman, Marin, Dalbert; Keita Baldé, João Pedro (8/11)

La Gazzetta dello Sport (4-4-1-1): Cragno; Cáceres, Ceppitelli, Godin, Lykogiannis; Nández, Marin, Strootman, Dalbert; Keita Baldé, João Pedro (8/11)

Il Corriere dello Sport (4-4-2): Cragno; Cáceres, Carboni, Godin, Lykogiannis, Nández, Marin, Strootman, Dalbert; Keita Baldé, Pavoletti (8/11)

Tuttosport (4-4-2) Cragno; Cáceres, Ceppitelli, Carboni, Lykogiannis; Nández, Marin, Strootman, Dalbert; Keita Baldé, João Pedro (7/11)

L’Unione Sarda (4-4-2): Cragno; Cáceres, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Nández, Marin, Strootman, Dalbert; João Pedro, Pavoletti  (9/11)

La Nuova Sardegna (4-4-2) Cragno; Cáceres, Ceppitelli, Godin, Lykogiannis; Nández, Marin, Strootman, Dalbert; Keita Baldé, João Pedro (8/11)

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche