Resta in contatto

News

Anticipo Serie A, 6-1 al Bologna: la furia dell’Inter post Champions si abbatte sui felsinei

Primo tempo a capitalizzare per i nerazzurri in rete con Martinez, Skriniar e Barella. Nella ripresa altre due reti di Dzeko

Show Inter a San Siro. A farne le spese in modo abbastanza pesante, il Bologna. Che subisce un 6-1 forse troppo pesante ma che certifica la netta superiorità dei nerazzurri di Simone Inzaghi.

IL MATCH. La rabbia per la sconfitta immerita in Champions contro il Real Madrid, i nerazzurri la riversano nello stesso terreno di gioco di San Siro fin dal fischio d’inizio. 5’30” e palla calciata in rete da Martinez, che obbliga Skorupski a raccogliere il pallone dal sacco al termine di un contropiede micidiale iniziato da Vecino, proseguito da Dumfries e perfezionato dal Toro. Al 18’ Soriano, da posizione defilata prova a sorprendere Handonovic che nega il pareggio con una respinta. Sansone poi manda fuori di poco. Simone Inzaghi perde Correa per infortunio e lo sostituisce al 29’ con Dzeko. Che, come i compagni, i tifosi e la panchina esulta un minuto dopo per il raddoppio di Skriniar di testa senza essere ostacolato. 2-0, che al 34’ diventa 3-0, grazie al tocco vincente di Barella molto reattivo col piede d’istinto col sinistro.

Troppo divario in campo tra le due squadre. Gran palla di Dzeko (44’) per Dimarco che al volo impegna severamente Skorupski, che evita la quarta rete nella prima frazione. Spogliatoi dopo 1’ di recupero. Al rientro in campo puro controllo della contesa da parte dell’Inter, che allunga sul 4-0 al 10’: filtrante di Dimarco, non arrivano alla deviazione in rete sia Dzeko che Dumfries, ma Vecino si. Controllo e pallone in rete. Il 5-0 è realizzato al 17’ da Dzeko, che con la punta del piede (stile calcio a 5) insacca. La serata da incubo del Bologna non è finita. C’è tempo anche per il 6-0, autore al 23′ di una doppietta, con palla sul primo palo dopo l’assist di Sanchez, appena entrato in campo. Gol della bandiera di Theate (entrato poco prima al posto di De Silvestri) al 41′ con un perfetto colpo di testa per il definitivo 6-1 tennistico. che arriva dopo 1′ di recupero.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News