Resta in contatto

Approfondimenti

Mazzarri, la scheda: a Cagliari 39 anni dopo

Walter Mazzarri è il nuovo allenatore del Cagliari. Toscano, 59 anni, cerca il riscatto dopo un anno e mezzo dalla fine dell’ultima esperienza in panchina. Un ritorno in rossoblù, dopo la partenza nell’ottobre 1982 come giocatore

SUL CAMPO. Originario di San Vincenzo (Livorno), Walter Mazzarri compirà 60 anni il 1° ottobre. Da calciatore è stato un centrocampista di discrete qualità, uscito dal vivaio della Fiorentina. Nella stagione 1981-82 il debutto da professionista con vari prestiti: prima al Pescara e poi al Cagliari per l’annata seguente. L’allora nemmeno ventunenne Mazzarri esordì in A durante Cagliari-Inter del 26 settembre 1982. Giagnoni lo buttò nella mischia al 75° al posto di Rovellini, quando i nerazzurri avevano già messo in cassaforte lo 0-2 (Altobelli e autorete di Loi). 4 presenze in tutto per lui, ma almeno tutte le altre lo videro partire titolare contro Avellino, Pisa e Genoa. Sempre con la casacca numero 7 sulla schiena. Dopo quell’ottobre 1982 (e una panchina contro il Torino), la nuova partenza per giocare nella Reggiana. Poi il resto della carriera nelle serie inferiori e la chiusura con la Torres nel 1994-95.

IN PANCHINA. Tra il 1996 e il 1999 affianca Renzo Ulivieri sulla panchina di Bologna e Napoli, prima di prendere l’abilitazione per allenare in solitudine. La gavetta inizia ad Acireale, passa per Pistoia e Livorno fino all’affermazione nella Reggina: centra sempre la salvezza in massima serie, portando in seguito la Sampdoria in Coppa UEFA. La parentesi più importante e soddisfacente la vive al Napoli, con un 6°, 3°, 5° e 2° posto più una Coppa Italia vinta. La chance della vita, all’Inter, non è sfavillante e si conclude a novembre 2014. Mantiene il Watford in Premier League, infine si lega al Torino dal gennaio 2018 al febbraio 2020, prima dell’esonero dopo due sconfitte brucianti contro Atalanta (0-7) e Lecce (4-0). Il tecnico toscano, da allora, è rimasto senza squadra.

CARATTERISTICHE. Conosciuto per la parlata pungente e la veracità del linguaggio tipica della sua terra d’origine, Mazzarri utilizza principalmente il 3-5-2 proprio come il suo predecessore Semplici. Nel suo calcio recitano un ruolo fondamentale gli esterni, che cerca dinamici e capaci in entrambe le fasi. Anche il 4-4-2 e il 3-4-2-1 tra i moduli da proporre.

102 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
102 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "È da anni che la difesa è imbarazzante ma pare che nessuno della dirigenza se ne sia mai accorto"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Chi sceglie 'è' Liverani. Questo nostro è un gioco."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "per me Deiola è prezioso non sarà un fuoriclasse ma dà l'anima per la squadra e tiri da lontano che sono belli da vedere"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti