Resta in contatto

Approfondimenti

Olimpiadi, atletica leggera. Tamberi e Jacobs: due medaglie d’oro in pochi minuti. È storia nello sport italiano

Il marchigiano ha vinto ex aequo con il qatariota Barshim nel salto in alto con 2.39, il bresciano ha segnato il nuovo record europeo nei 100 maschili con 9”80

L’Atletica azzurra nella storia con due medaglie d’oro nel giro di pochi minuti alle olimpiadi di Tokyo. Marcell Jacobs è medaglia d’oro nella finale dei 100 metri di in 9”80 (nuovo record europeo) Gianmarco Tamberi è oro ex aequo nel salto in alto con il qatariota Barshim.

SALTO IN ALTO. Un oro in comproprietà con Mutaz Essa Barshim del Qatar, perchè entrambi hanno saltato 2,37 metri e sbagliato i 2,39. Per Tamberi si tratta della prima medaglia olimpica dopo una gara straordinaria. Gimbo (come è soprannominato) ha portato in pedana una parte del gambaletto gessato per ricordare la sua assenza dall’edizione di Rio de Janeiro. Pochi giorni prima delle Olimpiadi si era fratturato il piede durante la gara di Montecarlo nel corso della quale aveva stabilito il record italiano di 2,39. “Era il mio sogno da bambino. Ho corso più che potevo – ha affermato a Rai Sport – Ho vinto un oro Olimpico dopo Bolt, da non crederci, stanotte guardando il soffitto forse lo realizzerò!”.

100 METRI MASCHILI. È dunque italiano l’uomo più veloce del mondo. L’oro vinto da Marcell Jacobs sui 100 metri in 9”80 entra nel mito dello sport azzurro: mai nessun italiano in 125 anni di Olimpiadi aveva neanche partecipato a questa finale. Il mio  sogno da quando sono bambino. In finale ho pensato che non avevo nulla da perdere, ho dato tutto, sono partito come non mai ed è successo. Vedere Gimbo vincere… mi sono gasato ed ho detto… Perché non lo posso fare anch’io. Sono la persona più felice del mondo”, ha detto Jacobs ai microfoni di Rai Sport dopo il trionfo.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DEL CONI MALAGO’. Sono molto felice per l’atletica italiana, oggi l’Italia ha l’uomo più veloce al mondo e quello che salta di più al mondo. Complimenti a tutti. Il dt La Torre merita un monumento. Quanto accaduto è  una di quelle cose per le quali vale la pena credere in qualcosa di impossibile da realizzare ma che da sola vale una vita di sacrifici e di passione di questi ragazzi. Dopo giorni molto belli, meno per gli ori, è stato premiato quello che si sta facendo“.

MEDAGLIERE OLIMPIADI AGGIORNATO A OGGI 1 AGOSTO 2021

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavoletti se non succedono altri terremoti in casa Cagliari... Ci riporterà in serie a e segnerà 18-20 gol"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti