Resta in contatto

Euro 2020

Inghilterra, Southgate: “È una finale e vogliamo vincerla. Mancini ha fatto grande l’Italia”

Dopo le parole del CT degli azzurri è toccato a quello inglese e a Kane presentare l’atto conclusivo di Euro 2020, domani alle 21 a Wembley

Circa due ore dopo Chiellini e Mancini, è toccato anche a Gareth Southgate, rispondere alle domande della stampa in vista della finale di Euro 2020. La sua Inghilterra sfiderà l’Italia, con un leggero vantaggio: quello di avere Wembley (domani sera alle 21 il fischio d’inizio) con la maggior parte dei tifosi dalla loro parte. Il CT, è stato preceduto dall’attaccante Harry Kane. Queste le loro parole:

SOUTHGATE. “L’Italia è una squadra che ha forse i migliori record a livello europeo. Sono un gruppo pieno di qualità e hanno un grande allenatore: dovremo stare attenti. Li ho seguiti parecchio negli ultimi due anni. So bene il lavoro che sta facendo Roberto Mancini e conosco anche la loro delusione per non essersi qualificati ai mondiali del 2018. L’Italia è un paese pieno di storia nel calcio: la loro nazionale ha fatto dodici semifinali e dieci finali di grandi eventi. Noi abbiamo ancora tanta strada da fare per essere considerati una nazionale come la loro. Hanno organizzazione molto chiara e tatticamente sono preparatissimi. Sono convinto che in finale sono arrivate le squadre migliori: vincerà chi giocherà meglio. Mi auguro un grande rispetto e che l’inno dell’Italia non venga fischiato ma applaudito”

“Quando alleni una squadra guardi tutto e devi decidere le informazioni più importanti per i tuoi e sugli altri. Devi adattarti ai tuoi punti di forza e puntare sulle loro debolezze. L‘Italia ha un tecnico d’esperienza, giocatori di qualità e un record pazzesco. Lo sappiamo ma i nostri ragazzi hanno già giocato contro Kroos, Modric e non solo e lo abbiamo fatto nel modo giusto. Abbiamo il nostro gioco, i nostri punti di forza: è il bello del calcio, ogni Nazionale ha i suoi punti di forza. Ogni allenatore ha un grande staff alle spalle e io senza il mio non avrei fatto questo. Senza di loro, senza il loro supporto, senza le loro informazioni, non sarei qui. E ovviamente ho ottimi giocatori, in campo vanno loro, e sono motivati e un gruppo unico. Bello ricevere una lettera dalla Regina e dal Primo Ministro, è una riconoscenza per noi. 

KANE. “Abbiamo abbattuto barriere su barriere in questo torneo. Vedere i tifosi per la strada, vederli fuori dall’hotel, fuori dal centro sportivo, è stato bellissimo. Ora siamo in bolla, però possiamo sentire questa passione. Appena finita ogni partita, abbiamo sempre avuto la stessa routine di lavoro. Chiaro, qui c’è un extra in quanto ad attesa e voglia, ma fa parte del calcio a grande livello. Siamo determinati e carichi, abbiamo abbattuto barriere che c’erano da tanto tempo nel nostro movimento. Ci sono troppi mind games prima della gara: noi siamo carichi e concentrati su quel che vogliamo, abbiamo una mentalità vincente. Chiellini e Bonucci sono due grandi difensori, hanno esperienza nelle grandi gare. Ho già giocato contro di loro, voglio giocare contro i migliori al mondo. Non sarà una gara solo tra di me e loro, siamo fiduciosi, siamo carichi, siamo forti. Ci sono tante cose che possono succedere e siamo pronti”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Speriamo che si svegli in fretta la nostra dirigenza se non la finiamo in serie c con la difesa che abbiamo sempre gli stessi errori non si coprano i..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Euro 2020