Resta in contatto

Rubriche

E Mourinho disse: “Non gradisco i giocatori che segnano contro la mia squadra”

Dopo circa dieci anni il tecnico lusitano torna nel nostro campionato ed ecco che la nostra mente è tornata indietro nel tempo, pescando un particolare aneddoto relativo all’anno 2009

E’ il primo marzo del 2009 e l’Inter del tecnico portoghese Josè Mourinho sta dettando legge nel campionato italiano. Il Cagliari è allenato da un giovane esordiente e rampante, quel Massimiliano Allegri che oggi rimane uno dei migliori tecnici del nostro campionato.

I rossoblù stanno facendo vedere un ottimo calcio e i tifosi si sfregano gli occhi di fronte a cotanto spettacolo, probabilmente il migliore dopo gli anni dello scudetto, ed ora hanno l’opportunità di potersi misurare con una squadra colma di campioni e che di lì a poco più di un anno alzeranno al cielo la Champions League.

Sulla carta gli uomini del Mou dovrebbero fare un sol boccone dei malcapitati rossoblù, ma in campo si vedrà tutt’altro. In difesa Allegri deve necessariamente schierare una coppia di centrali giovanissima, ovvero Michele Canini e l’esordiente Davide Astori, che reggono ottimamente l’urto di Sua Maestà, Zlatan Ibrahimovic.

Il gol è nell’aria, ma a realizzarlo è il Cagliari: lancio in profondità di Michele Fini, Robert Acquafresca (all’epoca di proprietà proprio dell’Inter) controlla ottimamente la sfera e di destro fulmina Julio Cesar.

La gioia rossoblù non dura tantissimo perché su un pallone perso proprio da Fini, l’Inter troverà il pareggio grazie ad un tocco sotto misura del campione svedese.

La gara termina in parità con grandi, grandissimi elogi per gli isolani ed il tecnico toscano. In occasione della gara di ritorno, il Cagliari si imporrà per 2-1 grazie alla rete decisiva ancora di Robert Acquafresca, che al termine della stagione auspicava un rientro nella rosa nerazzurra.

Ma quando anche il patron Moratti pensava di poter esaudire il suo desiderio ecco arrivare come un fulmine a ciel sereno il NO secco proprio del tecnico lusitano. Il motivo? “Non gradisco i giocatori che segnano contro la mia squadra”, dichiarò. Anche questo era Josè Mourinho

 

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Antonini
Alberto Antonini
12 giorni fa

‘Sto colpo di teatro con Mou alla Roma ricorda un pó il clamore di DiFra al Cagliari…. anche il portoghese vuole giocatori già pronti per il suo gioco, non quelli da far crescere. Li ha la roma? Ha i soldi per acquistarli? Friedkin non mi pare abbia voglia di svenarsi.

Artie Fakt
Artie Fakt
12 giorni fa

Durante un’intervista il giocatore ha detto che questa frase era solo uno scherzo. Il tecnico e Ausilio volevano trattenere il giocatore ma Branca aveva già un accordo con il Genoa e voleva liberarsi di Acquafresca per portare Milito all’Inter.
Una volta al Genoa non giocava e ha chiesto di tornare al Cagliari … ma la società aveva già un accordo per prestarlo all’Atalanta in cambio di un altro giocatore.

Artie Fakt
Artie Fakt
12 giorni fa
Reply to  Artie Fakt

La carriera di Acquafresca è stata rovinata da alcune decisioni dei dirigenti (Branca, Preziozi, …), ma non è stata colpa di Mourinho.

manolo
manolo
12 giorni fa

Sono cagliaritano no Romano

A
A
13 giorni fa

Ma scusate…ancora qualche altro articolo sulla roma e mourinho?
Ma cosa ce ne puo’ fregare?
Non e’ un forum di tifosi del Cagliari?

Cugurra
Cugurra
13 giorni fa
Reply to  A

Ma li leggete gli articoli o vi fermate solo al titolo? Si prende spunto da un fatto di attualità per raccontare un aneddoto che riguarda un giocatore del Cagliari e una squadra spettacolare che ci ha regalato emozioni. Direi che è abbastanza attinente con un sito del Cagliari, no?

Simone Zara
Simone Zara
13 giorni fa

Le persone dicono cose anche per provocare specialmente i media, non capisco dove ci sia la polemica a dieci anni di distanza.
Nessuno e’ perfetto Cornacchia.
Forza Cagliari!!!

Giorgio Vargiu
13 giorni fa

Ma questo non è il sito per i tifosi del Cagliari ?

Anto 67
Anto 67
13 giorni fa

Addirittura due articoli lo stesso giorno, manco fossimo su “trastevere channel”!?…..

Naufrago
Naufrago
13 giorni fa

Frase senza senso, salvo voler scoraggiare gli avversari in modo scorretto ed antisportivo. Ma Mou non è persona educata, nè equilibrata, nè corretta, nè sportiva.

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Stupido? Che sciocchezza! Tiddia, che si era diplomato al liceo classico, era un uomo intelligente e perspicace. Restó ad allenare quasi sempre in..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "I fratelli Orrù, i migliori in assoluto!"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Gianfranco è un grande uomo oltre che un grande campione, umile onesto e corretto, non è facile incontrare persone di elevata fama che abbiano..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "La storia di Gigi Riva e di quel grande Cagliari con tutti gli altri campioni è talmente bella da sembrare inventata. E giustamente è diventata..."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Sei un uomo prima di un giocatore ..per sei sempre stato grande e quando sei andato via dalla squadra mi si e spezzato qualcosa sei un grande ...vai..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Rubriche