Resta in contatto

News

Serie A, per la ripartizione degli introiti sui diritti tv è guerra tra i club

Scene tutt’altro che pacifiche nella riunione di ieri. Tra i vari presidenti inviperiti, De Laurentiis: dito puntato anche contro la Figc

Va in scena la diatriba tra le società di Serie A sulla ripartizione degli introiti dei diritti tv. Come riportato sul Corriere della Sera, ieri, durante l’assemblea di Lega, e dopo il mancato accordo sulla distribuzione dei diritti, il numero uno del Napoli, Aurelio De Laurentiis ha sbottato.

“Cosa mi interessa dei correttivi se non riportiamo la gente agli stadi? Non faccio iniziare il campionato e vi denuncio tutti”, ha detto il presidente dei partenopei.

Lunedì in commissione Var, De Laurentiis aveva accusato la Figc di essere diretta da incompetenti e incapaci al punto da scatenare subito l’immediata risposta del presidente federale Gabriele Gravina che sta imponendo alla Lega Serie A di adeguarsi ai principi del Coni e alle regole della Federcalcio sulle tematiche legate ai quorum sulle votazioni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News