Resta in contatto

News

Andata quarti Europa League, la Roma vince 2-1 in rimonta alla Johan Cruijff Arena sull’Ajax

 

Una Roma che soffre ma porta a casa una vittoria preziosa in chiave semifinale. I giallorossi fanno loro la gara d’andata dei quarti di finale di Europa League, imponendosi 2-1 in rimonta alla Johan Cruijff Arena.

LA PRIMA SFIDA.  Al 3’ Dzeko imbecca  Pedro, che non arriva per pochi centimetri ad insaccare. Un minuto dopo botta dal limite di Tadic, risponde presente Pau Lopez. 11’: diagonale di Dzeko, pallone che sfiora il palo con Scherpen che l’ha toccata mettendo in corner e salvando un gol praticamente fatto. Insiste l’undici giallorosso, che impegna al 16’ nuovamente il portiere avversario con Cristante fa partire un bolide, deviato in angolo. Spinazzola, migliore in campo nei primi 28’, è costretto ad uscire per infortunio. Al suo posto entra Calafiori. Sinistro a rientrare (32’) di Tadic, sfera fuori non di molto. Attua bene il fuorigioco la squadra di casa, che fa cadere due volte gli ospiti. Vantaggio olandese al 39’, su clamoroso di Diawara e Mancini, con Klaassen che segna su suggerimento di Tadic. Tre minuti dopo grande giocata di Neres in area di rigore, ma stavolta è bravo Pau Lopez ha parare la conclusione del brasiliano. Squadre all’intervallo dopo 3’ di recupero concessi dall’arbitro russo Karasev.

Avvio di secondo tempo Roma difficile. Al 5’ incredibile errore di Pau Lopez che regala palla a Tadic e per poco non la combina grossa, due minuti dopo il portiere si riscatta alla grande sul rigore calciato dal già Tadic, per fallo subito da Ibanez. Poi la svolta. Prima Dzeko ad un passo dal pareggio al 10’ sul passaggio di Bruno Peres. Paperona di Scherpen (13’) che para male e poi si fa sfuggire palla che lo beffa, sulla punizione di Pellegrini. Al 23’ brivido sul tiro di Tagliafico, Qualche apprensione per Pau Lopez, decisivo nell’evitare il 2-1 un minuto dopo nel a tu per tu con Brobbey.  Ennesimo salvataggio dell’estremo giallorosso al 28’, questa volta sul colpo di tacco di Tadic. Protagonista al 34’il portiere, anche su Antony e sul colpo di testa con sfera in angolo su Tadic al 38’. A 4’ dalla fine stop e di petto e successiva coordinazione col sinistro di Ibanez, che fulmina il portiere di casa.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News