Resta in contatto

Approfondimenti

Nove giornate alla fine per evitare la retrocessione: il cammino del Cagliari e delle altre pericolanti

I rossoblù hanno ridotto le chance di salvezza con le pesantissime sconfitte con Spezia e Verona

Dando per ormai sicure le salvezze di Bologna, Udinese e Genoa e la quasi retrocessione del Crotone, restano ancora due i posti da evitare per non giocare in Serie B la prossima stagione. Oltre al Cagliari, coinvolte altre cinque squadre. Ecco il loro cammino da qui al 24 maggio.

FIORENTINA 30. Iachini è tornato in panchina al posto del dimissionario Prandelli, conquistando un punto a Marassi contro un Genoa ormai tranquillo. I viola avranno come unico scontro diretto, quello alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Altri ostacoli sono rappresentati dalle partite con Atalanta, Juventus, Lazio e Napoli, tutte squadre che si giocano un posto nella prossima Champions o Europa League.

BENEVENTO 30. I sanniti, alla vigilia di Pasqua, hanno pareggiato col Parma. La salvezza per la squadra di Filippo Inzaghi va comunque ancora conquistata. Lo scontro diretto al Vigorito contro il Cagliari e quello in Piemonte col Torino, saranno importantissimi per un gruppo che deve affrontare Lazio, Milan e Atalanta, di fatto (per queste tre avversarie) vale quanto scritto per la Fiorentina.

SPEZIA 29. La sconfitta nel finale in casa della Lazio ha rallentato il cammino dei liguri di Italiano, dopo il successo sul Cagliari. Ora al Picco arriva la grande occasione di incamerare altri tre punti contro il quasi retrocesso Crotone. Le partite con Inter, Napoli, Torino e Roma, possono creare grattacapi e favorire il rientro dei granata e del Cagliari.

TORINO 24Il pareggio nel derby con la Juventus (e la contemporanea sconfitta del Cagliari contro il Verona) hanno portato il divario sui sardi da +1 a +2, con una gara in meno. Va infatti ricordato che i ragazzi di Nicola devono recuperare la gara in casa della Lazio. La trasferta di Udine e la gara successiva contro la Roma, possono portare insidie importanti, come quella col Napoli, lo scontro diretto col Parma, quelli con Spezia e Benevento, oltre alla gara con il Milan.

 CAGLIARI 22. Nonostante sia composta da elementi di grande valore tecnico (Godin, Nàndez e Nainggolan) la squadra del presidente Giulini stenta a decollare. Le due sconfitte con Spezia e Hellas Verona sono a dir poco pesantissime. La corsa, prima di pensare a Fiorentina, Benevento o Spezia, va fatta sul Torino. Domenica c’è la trasferta in casa dell’Inter indiscussa capolista del campionato, poi alla Sardegna Arena arriva un Parma da battere a  tutti i costi se si vuole pensare che la partita di Benevento e quella in casa con la Fiorentina, siano scontro diretto.

PARMA 20 Milan in casa, visita a Cagliari e Juventus, Crotone in casa, Torino fuori. Gli scontri diretti per i ducali non mancano. Ma la posizione in classifica è quella che è, senza considerare che ci sono da giocare ancora le contese con Atalanta e Lazio.

 CROTONE 15. Cosmi al posto di Stroppa, ha portato una vittoria sul Torino e prove grintose, condite però da sconfitte. I Calabresi sono di fatto già in Serie B, ma se la giocano e non vogliono regalare, avvisando Spezia, Parma, Benevento e Fiorentina che, contro di loro, sarà tutt’altro che una sfida già scritta.

51 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
51 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "RIVA, ROMBO DI TUONO, è un mito ineguagliabile nella storia del calcio!"

Altro da Approfondimenti