Resta in contatto

News

Il sottosegretario Costa: “Europei aperti al pubblico inizio di normalità”

Il rappresentante del Governo è intervenuto sulla recente apertura del ministro Speranza per ciò che riguarda il pubblico all’Olimpico di Roma, sede italiana della manifestazione calcistica

Un inizio. Questo ciò che il sottosegretario al Ministero della Salute, Andrea Costa, ha voluto sottolineare parlando dell’indicazione all’apertura parziale dello stadio Olimpico di Roma, sede italiana dei prossimi campionati Europei di calcio, primo passo per l’apertura di tutti gli stadi.

Europei aperti al pubblico? Questa decisione rappresenta un inizio”, spiega il sottosegretario a Radio Punto Nuovo, “in base ai numeri, al piano vaccinale ed alle dosi da somministrare, per gli Europei saremo in condizione di fare una serie di valutazioni positive. Non potevamo perdere un evento così importante che deve rappresentare un messaggio di fiducia: la consapevolezza che, da parte della politica, c’è la capacità di programmare ed individuare un percorso che ci porti gradualmente alla normalità. Stiamo lavorando in modo da plasmare il piano vaccinale affinché ci sia una rapida riapertura. Col Governo Draghi c’è stato un cambio di passo: prima c’erano 60.000 dosi al giorno, ad oggi siamo su 250.000 dosi giornaliere. C’è stato un ampliamento sull’approvvigionamento di vaccini, punti vaccinali e ci sono tutti i presupposti per implementare ulteriormente. Passaporto vaccinale? Sono a favore. Credo che sia un tema da affrontare nel momento in cui tutti i cittadini avranno la possibilità di vaccinarsi, altrimenti possono crearsi delle discriminazioni. Da parte dell’Uefa c’è stata la richiesta di riempire per circa 25% gli stadi, varrebbe a dire 14-15.000 spettatori all’Olimpico di Roma. Mi permetto di dire che è anche l’obiettivo del Governo. Abbiamo già incaricato il CTS per stilare un protocollo e garantire questa presenza. È chiaro che, consentire lo svolgimento di quest’evento, significa non solo non perdere un evento fondamentale per il nostro Paese, ma tracciare un percorso anche per un futuro. Come ho detto, è l’inizio di un percorso che ci riporta alla normalità. Abbiamo dato disponibilità per organizzare gli Europei col pubblico, è chiaro che di lì in poi lavoreremo affinché tutti gli eventi sportivi possano avere il proprio pubblico“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "Nel 1970 avevo 19 anni, ero studente ospite nel convitto ' casa orfani di guerra di campobasso'. Giocavo in prima categoria ed ero l' unico tifoso del..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Fu allenatore forse nel mio momento migliore, la passione per il Cagliari me la trasmise Gigi Riva, ma quando Mario Tiddia ne divenne l’allenatore,..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Un fuoriclasse VERO. Grande anche dal punto di vista umano, amato in tutte le piazze in cui ha giocato. Se solo fosse arrivato prima al Cagliari."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Nainggolan non arrenderti, data la classifica, coi tuoi compagni. In campo puoi spaziare come vuoi ed inventare l'impossibile. Samp.' docet.'Col tuo..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Francescoli e Zola UNICI"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News