Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1, il Cagliari di scena in casa del Torino nel turno infrasettimanale del torneo

Archiviato il pareggio di sabato scorso ad Assemini con l’Inter i ragazzi di Agostini puntano a proseguire la serie positiva post lockdown

Poco tempo per respirare in casa Cagliari  Primavera. Il calendario post lockdown impone la quarta partita in 11 giorni per i ragazzi di Agostini, dopo quelle con Ascoli, Bologna (in Coppa Italia) e il recupero con l’Inter in campionato. Domani i rossoblù saranno di scema (ore 15, diretta Sportitalia SoloCalcio) sul campo del Torino. Obiettivo proseguire la serie positiva che (dopo un avvio difficile prima dello stop forzato per il Coronavirus) sta portando soddisfazioni e soprattutto la risalita in classifica. Isolani a 8 punti e un +3 rispetto ai granata. Indubbiamente la gara contro l’Inter ha restituito un Cagliari ulteriormente cresciuto, capace di tenere testa ad una delle big fornendo una prestazione solida e battagliera, foriera di un punto prezioso. Certezze che aumentano e che andranno legittimate nonostante le difficoltà tecniche e tattiche, oltre alla stanchezza per gli impegni ravvicinati.

LE PAROLE DI AGOSTINI. “Non siamo certo al completo – afferma il tecnico al sito ufficiale, alla vigilia dell’incontro – ma il calendario impone di giocare spesso e dobbiamo farci trovare pronti. Non è semplice quando parliamo di ragazzi in questa fase del percorso agonistico, ma abbiamo l’obbligo di continuare a fare il massimo per quanto riguarda applicazione e intensità. Lavoriamo per migliorare giorno dopo giorno e sul campo i progressi si notano, questi ragazzi meritano grandi elogi, ma siamo solo all’inizio di un progetto. Mettiamo la testa sulla prossima sfida puntando come sempre ad ottenere il massimo, poi dopo il fischio finale tireremo le somme”.

I CONVOCATI
Portieri
: Ciocci, D’Aniello
Difensori: Adamo, Cusumano, Felleca, Michelotti, Palomba, Piga, Sulis, Zallu
Centrocampisti: Cavuoti, Kouda, Kourfalidis, Schirru, Tramoni
Attaccanti: Contini, Delpupo, Desogus, Masala, Sangowski

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile