Resta in contatto

News

La Nuova Sardegna – Sebino Nela: “Mi sento sardo. Il Cagliari? Si salverà”

L’ex difensore della Roma ha parlato del momento no dei rossoblù, delle sue origini, di Eusebio Di Francesco e di Barella…

Sebino Nela, ex difensore di Genoa e Roma, ha rilasciato una intervista fiume ai microfoni de La Nuova Sardegna.

LE ORIGINI.Mi sento molto sardo. Ho un caratteraccio, sono un po’ orso, ho preso il meglio o forse il peggio, non lo so, della Sardegna. Papà era di Chiaramonti. Ogni anno andavo in Sardegna per le vacanze. Conosco molto bene la zona del Campidano, Cagliari, Cabras, dove è cresciuta mia madre. Ricordo che papà mi portava negli ovili, mi divertivo tantissimo. Lì ho cominciato a mangiare il formaggio con i vermi e la pecora bollita. Di Cabras ricordo le mangiate di cozze e pesce per la strada. Soprattutto era un paese con donne bellissime. Andavamo spesso anche a Nuraxinieddu, tappa obbligata il bar per bere qualcosa“.

IL MOMENTO DEL CAGLIARI.Il campionato è strano, soffrono sia la Juventus che l’Inter, squadre molto attrezzate. Il Cagliari spesso ha giocato buone partite ma non è arrivato il risultato. Non è stato molto fortunato ma ha potenzialità importanti, tanti nazionali, non credo ci saranno problemi“.

DIFRA.Lo considero un ottimo allenatore, sa cosa significa senso di appartenenza. Giulini ha fatto bene a confermarlo, gli auguro grandi risultati. La squadra non è da quella posizione. I calciatori si ricordino che giocano in club che ha fatto la storia, riguardino i filmati degli eroi dello scudetto, sono cose che servono. A Eusebio dico di fare qualche sorriso in più“.

BARELLA.Sta facendo vedere ottime cose. Non mi piace l’atteggiamento che ha in campo. Quando un compagno sbaglia un passaggio alza le braccia al cielo. Protesta troppo con gli arbitri, forse deve darsi una regolata“.

Foto di: Siamolaroma.it

76 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
76 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

È sardissimo la madre abita nel mio paese e ogni mattina prendiamo il pullman assieme

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Per chi parla ancora di barella

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Carlo Serra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Pitticca sa cugurra…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Barella per diventare uno dei più forti centrocampisti italiano o europei/mondiale
Deve giocare in una grande squadra
E scrivere la storia
Perché delle belle partite singole non si ricorderà nessuno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Bucca rua santa!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Addirittura di Chiaramonti! Il paese dove è cresciuto mio padre

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Ti auguro salute,ma la previsione non è da te.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Ogni tanto per un po di notorietà qualcuno parla male di altri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
22 giorni fa

Onore al nostro conterraneo ✌✌✌👍👍👍👍

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Un campione con le in palle grande nela e orgoglioso delle sue origini sarde

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Ottima analisi, condivido anche su Barella, meglio che voli basso perché gente come Conte usa i giocatori e poi li butta, ha fatto scuola juve.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Non sapevo che il padre fosse del mio paese..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Aladino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Grande Sebino .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

O Nela ma cosa ti passa Nela testa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Padre Ligure e madre Sarda…..grande Sebino …su Barella hai perfettamente ragione…un po’ di umiltà non guasterebbe

Commento da Facebook
Commento da Facebook
22 giorni fa

Ne La PARLA di BARELLA LUI con gli arbitri ha fatto danni che danni SII LEALE E SINCERO……..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

La mamma di Cabras il mio paese, ma non so chi sia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Unfrau

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Su Barella ha detto la verità… Bravo giocatore ma un pochino call.ne

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Cugurra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Io lo ricordo qualche volta a Chiaramonti dove stava il nonno….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

…Adesso lo sputa che ha origini sarde, io l’ ho sempre saputo….lui in carriera nn lo aveva mai detto….stessa cosa dicasi x Materazzi con mamma di Tempio Pausania..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Sa limba sicca🤣🤣🤣 esci che mi tocco caz😝

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Nuova scoperta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Tutti indovini

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Nela una potenza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
22 giorni fa

GRANDE SEBINO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Mi meravigliano i commenti su Barella,nn capisco cosa debba fare ancora x dimostrare che è il più forte,sia come giocatore sia come carattere. Forse a qualcuno braccia il fatto che lui sia andato all Inter,e x molti era un fallimento. Ciao a tutti,e mitico Nicolò Barella🖤💙❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Barella vai via dall”intercina.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Non lo sapevo! 😃

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Carlo ha detto Sebino che il Cagliari si salverà, sicuro non sia bruxiu come Fonseca?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

No sapevo che nella aveva origini sarda

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Ciò che ha detto è tutto vero e corretto…non sapevo avesse origini Sarde…Barella è abbastanza arrogante con tutti mi sa che si è un po’ montato la testa…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Quanto ci servirebbe uno come lui a sinistra in questo momento!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Grande giocatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Mai saputo che fosse di origini sarde……ma il cognome Nela??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Di Chiaramonti paesano di un collega che sta a Pontedera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Barella è il più forte centrocampista italiano. Il resto è aria fritta.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Buono il giudizio su Barella sopratutto deve crescere sul carattere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Barella c’è
Ne fossero come lui 💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Insomma Sebino Nela ha iniziato a calciare il pallone a Chiaramonti? O è solo originario

Commento da Facebook
Commento da Facebook
22 giorni fa

Azz è stato pure negli ovili, un eroe…anda è caca, pindacciu.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Non sapevo che Sebastiano Nela avesse origini sarde perché è nato a Genova, ma i sardi si sa che sono infallibili. Nela ha superato un terribile infortunio da giocatore, poi è guarito da un altro problema che lo ha attanagliato dopo… Quello è carattere.

Noi continentali non saremo mai come i sardi 😟

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Marco Margiani

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Nella fa la morale agli altri,incredibile,Sebino hai proprio una bella faccia tosta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Forse suo padre e mio padre si conoscevano, e un grande piacere per me

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Barella ha fatto la sua scelta sta dimostrando di essere bravo e si vede quello che la cambiato e il conto in banca non lo vedo più come quando era a Cagliari umile gentile con la sua faccia da bravo ragazzo i soldi fanno dimenticare molte cose ma non da dove si è partiti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
22 giorni fa

Eja cun cussu scimpru de giulini……ma bai e caga

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "il maggior fuoriclasse tecnico del Cagliari, negli anni 80 era secondo in Sud America solo a Diego"

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Semplicemente grazie ninja"

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Tovalieri"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "La migliore espressione del calcio sardo. Un campione immenso dentro e fuori dal campo"

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Ero presente, gran gol di Pepe e un immenso Cagliari che lotta per tutta la partita e infine tutto lo stadio in piedi ad applaudire, uno spettacolo..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News