Resta in contatto

Il dribbling di... Mario Frongia

IL DRIBBLING DI… Mario Frongia. Il Cagliari di ieri e di oggi

Da Albertosi a Mboma, passando per Isla e Zola, Riva e Francescoli. Le top undici create dalle rose dell’ultimo mezzo secolo. Nulla più che un giochetto per le feste. Provateci

Divano, con o senza caminetto che strepita, noccioline, pandoro, caffè e torroncini. Il caffè? Lungo, senza zucchero. Meglio, per pudore, omettere il resto. Ma senza neanche troppi sensi di colpa, in tempi di lockdown e isolamento prolungato, gli strappi eno-alimentari sono concessi. Dunque, ore in famiglia e pomeriggi di sfide. Ad esempio, su un tema caldo: il Cagliari. Di ieri e di oggi. E le migliori formazioni che vi vengono in mente andando a pescare dagli undici dello scudetto in poi. Mettete giù le top undici con tanto di panchina e allenatori. Facile? Mica tanto. Intanto, ecco i miei opinabilissimi criteri: 1) aver vinto qualcosa, anche prima o dopo aver indossato la maglia rossoblù, con altri club; 2) aver giocato in nazionale; 3) essere stati ingaggiati anche all’estero; 4) essere stati decisivi o aver avuto un ruolo speciale nel gruppo; 5) simpatie, conoscenze e apprezzamenti personali; 6) varie ed eventuali. Di certo, noterete varie concessioni tattiche e non va prestato eccessivo zelo su moduli e ruoli. E anche le posizioni sono fluttuanti.

EPOCHE DIVERSE. In breve, è qualcosa più di cuore e storia che di assetto. Per entrare nel vivo ho mischiato flashback personali, epoche storiche, campioni e comprimari. Mi spiace non aver trovato posto a Federico Marchetti, Uribe, Branca, Corradi, Quagliozzi, Bisoli, De Patre, Fini, Jeda, Acquafresca e Vasari: forse, almeno in parte, nel Cagliari attuale giocherebbero titolari. Ed anche tecnici quali Rastelli (piaccia a  o no, il solo ad aver vinto il campionato di Serie B con il Cagliari) e Donadoni.  Comunque, vi propongo due squadre differenziate da italiani e stranieri. Poi, altre due che spero vi incuriosiscano. Fate memoria, scrivete, confutate, giocate. E soprattutto, calma: ci saranno dimenticanze e omissioni, scelte e priorità che non vi convincono. Ma è un gioco, nulla più. Ai più temerari il compito di dire quale formazione avrebbe più possibilità di vincere un ipotetico torneino a quattro. Vi aspettiamo.

PS. Avete ragione, David Suazo non può mancare. E tra gli stranieri Pepe Herrera prende per distacco il posto di Tchatsidis. Il resto, rimane un gioco. Diciamo che tra 82 giocatori citati mi è sfuggito proprio lui, La pantera di San Pedro Sula. Mi spiace e mi scuserò anche con l’interessato

IL CAGLIARI ITALIANO
(4-3-1-2) Albertosi; Pancaro, Festa, Niccolai, Pusceddu; Alberto Marchetti, Cera, Barella; Zola; Matri, Riva. All. Mazzone. A disp.: Storari, Lamagni, Martiradonna, Casagrande, Matteoli, Muzzi, Piras.

 

QUELLO STRANIERO
(4-3-1-2) Olsen; Modesto, Zebina, Bruno Alves, Isla; Abeijon, Francescoli, Vecino; Joao Pedro; Mboma, Oliveira. All. Tabarez. A disp.: Rafael, Ekdal, Tachtsidis, Farias, Nandez; Dely Valdez, Dario Silva.

QUELLO MISTO
(4-3-1-2): Cragno; Srna, Firicano, Astori, Padoin; Ionita, Nainggolan, Domenghini; Nenè; Borriello, Virdis. All. Trapattoni. A disp.: Copparoni, Lopez, Conti, Cappioli, Cossu, Langella, Selvaggi.

E UN ALTRO ANCORA
(4-3-1-2) Ielpo; Longobucco, Napoli, Tomasini, Mancin; Rog, Greatti, Bellini; Brugnera; Gori, Pinilla. All. Allegri. A disp.: Chimenti, Biondini, Pepe, Esposito, Roccotelli, Pavoletti, Moriero.

40 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Il dribbling di... Mario Frongia