Resta in contatto

News

Anticipo Serie A: Pareggio tra i fratelli Inzaghi. Benevento-Lazio termina 1-1

Al Vigorito non sono mancate le occasioni. Vantaggio esterno di Immobile e pareggio di Schiattarella espulso nel finale

Al Vigorito il derby di casa Inzaghi si chiude in parità. Risultato giusto per quanto si è visto in campo, tra le due contendenti.

SFIDA IN FAMIGLIA. Nel derby tra fratelli Inzaghi, Filippo e Simone, l’avvio di gara è biancoceleste con un possesso palla di oltre 4’, poi doppia super parata di Reina che evita la marcatura dei sanniti, prima sul colpo di testa davvero ravvicinato di Lapadula, quindi dice no al mancino calciato da Caprari. Scampato il pericolo Luis Alberto e soci ricominciano a spingere e dominare il possesso alto (18’) creando una chance importante per il vantaggio, che però non arriva per l’aggancio mancato davanti a Montipò, di Correa. Quattro minuti dopo, palo di Luis Alberto che non serve accanto a lui Marusic e Immobile, prendendosi la responsabilità col destro a giro. Lo 0-1 è rinviato di due minuti, e lo segna (con un pauroso gesto tecnico) Immobile al volo col destro, sul pallone fatto arrivare in piena area da Milinkovic-Savic. L’attaccante campano sfiora il raddoppio al 33’ sull’assist di Marusic.

Situazione pagata cara, visto che al 43’, sugli sviluppi di un corner, Schiattarella aggancia la sfera anticipa Radu e insacca col mancino al volo. Come la Juventus alcune settimane fa, anche la Lazio subisce il pareggio al Vigorito prima dell’intervallo, che arriva al 46’. Alla ripresa delle ostilità la gara non è su ritmi alti, il tutto a beneficio della squadra ospitante che non rischia per oltre mezz’ora di partita. A quel punto Simone Inzaghi si gioca (come spesso ha fatto) il jolly Caicedo. Patric, che un attimo prima aveva provato un tiri dalla distanza senza successo, ci mette una pezza al 31’ su incursione pericolosa in area laziale, di Hetemaj. Grandissima palla di Pereira per Milinkovic-Savic, che di testa (38’) sfiora il 2-1. Poco dopo Pereira ci prova con un bel destro, sfera fuori di poco. Nel recupero gran parata di Reina che evita il ko dei suoi su Di Serioe brutta entrata su Correa, di Schiattarella, che viene espulso da Pairetto. La Lazio rallenta ancora, nonostante il settimo risultato di fila consecutivo e domenica sfida al Napoli.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "A parte il fatto che, se si facesse un azionariato dei tifosi e chiedessero 100 euro, molti dei commentatori non li metterebbero, perché i prossimi..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Siamo d'accordo però i mancati incassi di due anni gli sono caduti sul groppone credo che non vada dimenticato non siamo Juve o Milan i soldi vanno..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News