Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, il punto: il Cagliari sciupa la chance di stare nella parte sinistra della classifica

Il 2-2 con lo Spezia pesa ma la qualità anche con tante assenze non manca alla squadra di Di Francesco

Milan in vetta a +6, il Cagliari che sciupa nel recupero la chance di vincere con lo Spezia e issarsi nella parte sinistra della classifica, la Juventus fermata a Benevento. Questo, ma anche altro, ha detto la nona giornata della Serie A, appena terminata.

CAGLIARI. La squadra gioca e quando lo fa sa mettere in difficoltà l’avversaria. Ma il punto centrale è la continuità e soprattutto le difficoltà senza pedine importanti. Lo si era visto a Torino contro la Juventus, lo si è evidenziato domenica contro lo Spezia. Senza Nandez la squadra perde non poco in fase di spinta e l’assenza di un uomo faro (anche quando non è al top) come Godin in difesa, si fa sentire. In attacco invece i problemi sono minori. Joao Pedro sa prendere in mano la squadra e il ritorno al gol dopo oltre un anno e mezzo con un doppio lungo infortunio di Pavoletti, può senza dubbio essere un’arma in più in assenza di Simeone. La classifica è comunque particolare. La non vittoria di avantieri porta in dote un piccolo rammarico. Con due punti in più la parte sinistra della classifica (obiettivo minimo stagionale) era garantita.

MILAN IN FUGA. Battendo la Fiorentina a San Siro, i rossoneri hanno allungato a +6 il divario sulla seconda della classe. Presto scrivere o dire se i rossoneri, incisivi anche senza l’infortunato Ibrahimovic, siano da scudetto o no. Ma certamente, dopo tanti anni di dominio Juventus, una novità in testa, fa sempre piacere. Alle spalle dei rossoneri c’è l’Inter, che ha dato un segnale importante (sperando che arrivi forte anche nelle ultime due gare in Champions nella fase a gironi) andando a vincere con merito in casa del Sassuolo. Due squadre di Milano davanti non si vedevano da tempo nel massimo campionato. L’appena citato Sassuolo, raggiunto in classifica dalla squadra di Conte, resta indubbiamente la sorpresa più bella di questa prima parte del torneo. Gli uomini di De Zerbi vantano un punto di vantaggio sul terzetto composto da Juventus, Napoli e Roma. I bianconeri di Pirlo (che ancora deve fare il salto in avanti sotto la sua gestione) hanno pareggiato a Benevento, mentre i partenopei di Gattuso hanno nettamente battuto e agganciato a 17 i giallorossi di Fonseca.

PARTE SINISTRA DELLA CLASSIFICA. Staccati di due lunghezze da Dzeko e compagni c’è la conferma di un Hellas Verona che Juric fa giocare alla grande, al di là degli interpreti schierati in campo. Gli scaligeri, che domenica alle 12,30 riceveranno il Cagliari (che ha recentemente vinto il confronto di Coppa Italia alla Sardegna Arena) si stanno dimostrando un gruppo che può osare. Il doppio impegno campionato-Champions, sta pesando in casa Atalanta. I bergamaschi hanno pareggiato in casa dello Spezia, perso con l’Hellas Verona, ma tra le due gare hanno fatto l’impresa in casa del Liverpool. Orobici fermi a quota 14 all’ottavo posto come la Lazio, brillante in Europa League, ma battuta a sorpresa all’Olimpico dall’Udinese. Nella lotta per il decimo posto in questo turno appena concluso, a spuntarla è stato il Bologna, grazie al successo per 1-0 sulla cenerentola Crotone. I rossoblù emiliani hanno raggiunto i 12 punti in nove giornate, uno in più della Sampdoria fermata sul campo del Torino e del Cagliari, agguantato nel recupero su rigore dallo Spezia, attestatosi a 10 come Udinese e Benevento.

ZONA CALDA. Dai 9 punti del Parma agli appena 2 del Crotone, le squadre che cercano di scappare via da una poco simpatica posizione di classifica, sono 5. Tra i ducali di Liverani e i calabresi di Stroppa, ci sono infatti Fiorentina con 8 punti, Torino con 6 e Genoa a 5. Il calendario delle prossime giornate, non sorride ad alcune di loro. In particolare al Crotone, atteso domenica allo Scida dalla sfida al Napoli e al Torino che sabato si gioca il derby con la Juventus. Da non dimenticare lo scontro diretto FiorentinaGenoa, in programma lunedì prossimo.

SITUAZIONE PANCHINE. Commisso ha da poco esonerato Iachini e riportato nel club Prandelli. Nelle sue tre gare due sconfitte in campionato per il tecnico di Orzinuovi e successo ai supplementari nel quarto turno di Coppa Italia al Friuli sull’Udinese. I Vrenna continuano a dare fiducia a Stroppa in casa Crotone (ultimo posto con 2 soli punti in 9 gare) stesso discorso per Preziosi, che ha voluto fortemente Maran al Genoa. Cairo continua a valutare Giampaolo, mentre comincia invece a dare frutti il progetto Liverani al Parma, tecnico scelto dal ds Carli, che lo voleva al Cagliari. Il suo divorzio con Giulini (con un anno d’anticipo sul contratto) è stato per quel motivo.

IL PROSSIMO TURNO. Al pari di quella conclusa ieri sera anche la prossima sarà sviluppata in tre giorni, con gli anticipi decisi dalle squadre per via della Champions League che avrà da disputare la sesta giornata, che darà i verdetti definitivi degli ottavi di finale, le retrocesse in Europa League e le eliminate. Si parte sabato alle 15 con Spezia-Lazio su Sky Calcio, che manderà in onda alle 18 anche il derby dello Stadium Juventus-Torino. Alle 20,45 Inter-Bologna, trasmessa invece su Dazn, che proporrà domenica alle 12.30 Hellas Verona-Cagliari e alle 15 Udinese-Atalanta. Tutte su Sky Calcio le restanti partite: alle 15 Parma-Benevento e Roma-Sassuolo, alle 18 Crotone-Napoli, e alle 20.45 Sampdoria-Milan, in onda anche su Sky Sport. Infine, lunedì alle 20,45 il posticipo Fiorentina-Genoa.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti