Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. L’Inter si ricorda di essere tale: Sassuolo schiacciato 3-0 al Mapei Stadium

Prova di carattere dei nerazzurri pochi giorni la brutta sconfitta interna in Champions con il Real Madrid

Resta pazza per tanto motivi l’Inter. Anche questo pomeriggio lo ha confermato, fornendo una prova maiuscola in casa del Sassuolo, meritando il 3-0 finale a suo favore e proponendosi con autorevolezza candidata allo scudetto al pari della Juventus. Prima del fischio iniziale, da parte dell’arbitro Irrati di Pistoia, un minuto di silenzio per ricordare la recente scomparsa di Maradona.

LA PARTITA. La nona giornata parte subito forte con il primo dei quattro anticipi. Al Mapei Stadium in palio punti pesanti per le due squadre che stazionano nella parte alta della classifica. Avvio aggressivo ospite, che al 3’ sblocca il risultato con due brutte palle perse in area dai padroni di casa, una bella giocata di Martinez e la scivolata di Consigli, che spiana la strada alla marcatura facile facile, da parte di Sanchez col destro. Un gol accusato dai ragazzi di De Zerbi, che quasi subiscono lo 0-2 (un attimo prima di un altro breve stop per il D10S) al 10’ con la giocata di Martinez per Bastoni, che quasi beffa con un pallonetto il portiere di casa, leggermente fuori dai pali.

Nulla può Consigli al 14’, battuto dallo sfortunato autogol di Chiriches, che si trova sul corpo la forte conclusione di Vidal. Paradossalmente gli emiliani giocano meglio sotto di due reti e creano un doppio pericolo nel giro di un minuto con Djuricic, che al 21’ colpisce il palo sinistro dalla parte esterna, quindi si fa ribattere la conclusione da Handanovic in angolo con i piedi per evitare guai, al 22’.

Col passare dei minuti gli emiliani prendono in mano le ostilità, creando qualche occasione, come al 43’ con Locatelli, che di testa manda la palla (agganciata dalla punizione di Lopez) fuori non di molto. Nel secondo tempo, al 15’ chiude i giochi con largo anticipo Gagliardini, grazie ad un destro di mezzo esterno che non lasciando scampo a Consigli. Decisamente un’altra Inter oggi, rispetto a quella vista pochi giorni fa a San Siro in Champions, brutta e perdente contro il Real Madrid, che non ha mai messo il risultato dall’1-0 iniziale, in poi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News