Resta in contatto

News

Anticipo Serie A: Caicedo al 94’! La Lazio agguanta la Juventus allo scadere. Finisce 1-1

Un gol di Ronaldo, costretto però ad uscire al 31’ della ripresa per un problema alla caviglia e una grande prestazione non basta alla squadra di Pirlo per vincere

Fino al 94’ non faceva una piega il successo per 1-0 della Juventus all’Olimpico sulla Lazio. Ma il calcio piace tanto anche per le emozioni all’ultimo respiro. Il quinto anticipo della settima giornata della Lega Serie A, ha così visto il pareggio per 1-1 tra le due squadre.

LA CONTESA. Simone Inzaghi non può disporre di diversi giocatori, oltre che di Immobile, e rilancia Radu (titolare dal 1’) dall’inizio, reintegrato in lista durante la settimana, Dall’altra parte, oltre a Ramsey e Chiellini, Pirlo perde all’ultimo momento anche Chiesa per un problema alla coscia. Subito aggressive le due squadre, anche se gli ospiti si fanno preferire e vanno due volte al tiro. Ronaldo (8’) non sorprende Reina, mentre (11’) conclusione anche di Rabiot da fuori area, e altro intervento del portiere di casa. Quando i biancocelesti cambiano gioco, i bianconeri vanno in sofferenza ma sono bravi nel trovare il vantaggio al 15’, quando (sul prezioso assist  di Cuadrado dopo aver vinto un doppio duello con Fares e Luis Alberto) CR7 insacca la sfera senza alcuna difficoltà la sesta rete in stagione tra campionato e Champions.

La reazione laziale 6’ dopo con Muriqi, che però non arriva sul pallone per pochi centimetri e sfuma l’azione del pareggio dopo l’imbeccata con un colpo di testa, da parte di  Milinkovic-Savic. Grande occasione per Correa al 31’, ma la sua battuta è troppo centrale e Szczesny blocca la palla. Dopo la rete subita si fa più intraprendente la pressione in avanti di Cataldi e compagni alla ricerca del pareggio per rimettere in piedi la sfida, lasciando spazi alla ripartenza dei piemontesi, ancora al tiro con Ronaldo al 37’, nonostante ci fosse Danilo libero, palla di pochissimo sull’esterno della rete, con Reina proteso ad evitare lo 0-2, che Ronaldo non trova neanche al 42’  sull’assist di Kulusevski, mandando il pallone a stamparsi all’incrocio dei pali. L’arbitro Massa di Imperia manda le due squadre al riposo dopo 2’ di recupero, un attimo dopo la punizione potente calciata dall’asso portoghese, che obbliga Reina alla deviazione con i pugni in corner.

Nel secondo tempo continua ad essere poco brillante la manovra della Lazio e allora Inzaghi opta per tre cambi di fila al 9’ . in campo Lazzari, Hoedt e Caicedo.  A fare la contesa è comunque sempre l’undici di Pirlo, che ha una doppia opportunità per aumentare il punteggio. Al minuto 11’ grande anticipo di Reina su diagonale rasoterra di Ronaldo, due minuti dopo l’estremo difensore dei capitolini, si supera con un intervento su Rabiot, servito molto bene da Morata.  20’:  in ripartenza Kulusevski innesca Ronaldo, fondamentale intervento di Luiz Felipe, che manda in angolo per evitare pericoli. Bonucci salva su Correa al 24’ a certificare un buon momento per la squadra di casa, che chiede invano un rigore per fallo con il braccio di Ronaldo (28’), sugli sviluppi di una punizione, ma direttore di gara in campo e Sacchi al VAR, giudicano l’episodio regolare. Problema alla caviglia per CR7, costretto ad uscire al 31’. Improvvisa fiammata laziale con Marusic di testa al 36’, ma Szczesny si fa trovare pronto e agguanta il pallone. Le gare in vantaggio si chiudono. La Juventus, nonostante il dominio, non lo fa e al 94’ (in pieno recupero) la bastona Caicedo che, ricevuta palla da Correa dopo uno slalom in area, si gira e calcia trovando l’angolo basso alla sinistra di Szczesny, per l’1-1 finale.

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News