Resta in contatto

News

Nandez: “Amo correre e giocare al calcio. Con Godin un rapporto eccezionale, Di Francesco un grande allenatore”

Il forte centrocampista uruguayano è stato ospite stasera della trasmissione Il Cagliari in diretta, in onda in contemporanea su Radiolina e Videolina

Il Cagliari e Cagliari, dove (assieme alla sua compagna Sarah, ha fatto nascere il secondo genito Tian. Naithan Nandez, instancabile motorino della squadra di Di Francesco, sempre presente in campionato (recuperi compresi per un totale di 477’ giocati) è stato ospite stasera della trasmissione Il Cagliari in diretta, in onda in contemporanea su Videolina e Radiolina in streaming. Le sue parole.

VITA PRIVATA. “Vivo un modo tranquillo con la mia famiglia. La città è meravigliosa. I tifosi sono molto rispettosi nei miei confronti. Quando sono arrivato la prima volta ho ricevuto un’accoglienza incredibile e molti non mi avevano visto giocare. Uno spettacolo. Dopo un anno che sono qui mi fanno sentire un sardo in più. Ecco perchè abbiamo fatto nascere il secondo figlio qui. Il mio look? Mi piace cambiare spesso, anche se mia moglie odia la barba lunga”.

IL CAMPO. “Non giocare è pesante, ma ovviamente devono giocare tutti. Ma l’importante era vincere e questo è stato fatto nelle ultime partite in campionato e in Coppa Italia. A me piace molto correre e giocare al calcio, l’importante è dare tutto per la squadra, Io tra i migliori centrocampisti del mondo? Non penso di esserlo onestamente. Il mio soprannome El Leon? Nasce nel Penarol. Adesso che tutti mi chiamano così, mi sento un attimo El Leon”.

GODIN. “Ho fatto chiamate, ma anche vari messaggi, per far capire l’importanza del nostro progetto. Per noi uruguayani è troppo importante giocare in nazionale. Con Godin ho un rapporto eccezionale. Lui non ha bisogno di presentazioni. parla la sua carriera. La qualità che ha è da grande top.Siamo in un gruppo fatto di persone eccellenti”.

BOLOGNA E DI FRANCESCO. “Ci aspetta una gara difficile, con un allenatore che si conosce da tempo. ma noi siamo carichi e decisi a fare grandi cose. Di Francesco è un grande allenatore. Ha portato cose nuove. Con il 4-2-3-1 mi trovo alla grande, perchè gioco così anche in nazionale. L’avversaria più difficile? L’Atalanta: è devastante”. 

56 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
56 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavo è un ottimo attaccante e sta recuperando la condizione, certo , va impiegato diversamente da come fatti nell'ultimo anno, ma è ancora un..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News