Resta in contatto

News

Gds – Zola 1 sul ritorno in panchina: “Nel mio futuro Italia o Inghilterra”

Magic Box ha parlato alla rosea del suo futuro: “Quando mi rimetterò sul mercato gli obiettivi saranno Serie A, Premier o Championship”

Gianfranco Zola, ex bandiera del Cagliari nonchè il calciatore sardo più forte di sempre, ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport anche del suo ritorno in panchina.

L’OMBRA DEL VIRUS.Quando deciderò di rimettermi sul mercato gli obiettivi saranno il calcio italiano, la Premier e la Championship, che conosco bene. La pandemia? Purtroppo cambia le carte in tavola. Un vero peccato perché credo che senza questa situazione questo sarebbe stato un campionato bellissimo. Forse uno dei migliori degli ultimi anni. Perché vedo molta più incertezza al vertice e soprattutto ci sono diversi club che hanno ridotto il gap con le grandi, penso per esempio ad Atalanta e Sassuolo. Mi aspetto una delle stagioni più competitive di sempre. Certo c’è sempre l’ombra del virus che può mettere in un attimo il calcio in secondo piano“.

ATTENZIONE A NAPOLI E MILAN.Vedo molto bene il Napoli. Ha iniziato un percorso di crescita già dall’ultima parte della scorsa stagione post lockdown e con Gattuso credo possa tornare a lottare per le prime posizioni. Poi attenzione al Milan, Pioli ha trovato l’equilibrio perfetto per i rossoneri che sembrano in stato di grazia. Tra le conferme mi aspetto tanto dall’Inter e da Conte. Chiaro poi che la squadra da battere resta la Juventus, lo dice la storia, nonostante una coraggiosa rivoluzione con Pirlo“.

PREMIER SUPERIORE.La Premier è avanti su introiti, appeal e qualità del gioco ma soprattutto perché gli altri sono molto indietro rispetto all’Inghilterra, anche su strutture e su tutto quello che circonda il mondo del pallone. La Premier resta il campionato di riferimento ma molto dipenderà da come i singoli paesi gestiranno lo sport e la pandemia. Pensiamo alla Francia che non ha chiuso la passata stagione. Vedo comunque una netta risalita della Serie A“.

NAZIONALE DIVERTENTE.Mi sta facendo divertire. Mi piace molto la voglia di cercare costantemente il gioco. Sono molto contento per il progetto che sta portando avanti Roberto Mancini. Non ci saranno stelle assolute nel gruppo ma vedo tanta euforia e soprattutto un forte spirito di squadra. E poi ci sono tanti giovani, che è sempre positivo per la crescita del movimento“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Tutta la vita un solo nome....Claudio Ranieri....mi dispiace per Agostini ma non è ancora pronto e ha dimostrato la sua inadeguatezza"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News