Resta in contatto

Cagliari 1920 - 2020

La stagione 2004/2005: con Zola, Suazo, Esposito e Langella è un Cagliari d’attacco

Prosegue il nostro cammino che ci porterà a toccare tutte le tappe più importanti dei cento anni della storia rossoblù: con la potenza di fuoco dei quattro davanti la salvezza è in cassaforte

Dopo quattro stagioni in Serie B, il Cagliari si riaffaccia nel massimo campionato con una squadra che subirà davvero poche modifiche. La rosa è infatti molto competitiva, soprattutto per quel che riguarda la batteria di attaccanti. Zola, Suazo, Esposito e Langella faranno pesare il loro valore anche di fronte a squadre ben più blasonate.

LA NUOVA GUIDA TECNICA. Sorprendentemente Edy Reja non viene confermato: impossibile trovare l’accordo sul contratto col presidente Cellino, che opta per l’arrivo dell’esordiente Daniele Arrigoni.

IL MERCATO. Come già detto, la squadra viene praticamente confermata in blocco. La curiosità è infatti quella di vedere all’opera una squadra che, soprattutto nel girone di ritorno della passata stagione, ha dominato (e praticamente vinto, al pari del Palermo) il campionato. I rinforzi: Gobbi e Katergiannakis (poi rimpiazzato da Iezzo), mentre Modesto, Pinna e Festa lasciano la maglia rossoblù.

L’AVVIO DI STAGIONE. Il Cagliari parte discretamente, con vittorie in casa ma anche con sconfitte in trasferta. A conferma del fatto che il fortino del Sant’Elia reggerà bene, sarà solo il Milan, alla sesta giornata, a rifilare una sconfitta interna ai rossoblù. La serie migliore del campionato arriva tra la settima e la quattordicesima giornata, quando il Cagliari mette insieme diversi punti subendo una sola sconfitta, guadagnandosi così il quarto posto solitario. Le partite sono spesso spettacolari, col quartetto d’attacco davvero capace di tutto: Esposito concluderà il campionato con ben 16 reti, miglior realizzatore della squadra. Per contro, il reparto arretrato non sarà sempre all’altezza dei colleghi più avanzati.

IL GIRONE DI RITORNO. Dopo il giro di boa si prosegue sulla falsariga del girone di andata, con i rossoblù sempre protagonisti in casa ma zoppicanti in trasferta. Un successo di prestigio arriva alla ventottesima giornata, quello contro la Roma: 3-0. La chiusura di stagione sarà un po’ anonima (otto pareggi su dieci gare), con la conferma della Serie A ormai in cassaforte.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Cagliari 1920 - 2020