Resta in contatto

News

Coronavirus. Protezioni, assembramenti e congiunti: la nota del Viminale

Alla vigilia del via alla Fase 2, arriva la circolare inviata ai vari Prefetti presenti sull’intero territorio come disposto dal DCPM Conte del 26 aprile

Non solo l’ok agli allenamenti di squadra come con distanza di sicurezza, come vi abbiamo riportato a fine mattinata (LEGGI QUI) ma anche specifiche su protezioni e assembramenti. La Circolare, diramata a tutti i Prefetti d’Italia dal Viminale, alla vigilia dell’entrata in vigore della Fase 2 disposta dal premier   oltre una settimana fa, fa chiarezza su alcuni punti.

LA CIRCOLARE. Il Dpcm consente il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza ma una volta rientrati, “Non saranno più consentiti spostamenti al di fuori dei confini della regione in cui ci si trova a meno che non ci siano comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute“. Le aziende non dovranno più inviare ai prefetti richieste di autorizzazione o la comunicazione preventiva per la ripresa delle attività produttive industriali e commerciali. “Il sistema sulla verifica della sussistenza delle condizioni per la ripresa viene sostituito con – si legge ancora nella Circolareun regime di controlli sull’osservanza delle prescrizioni. A fronte dell’esigenza di sostenere il riavvio del tessuto produttivo economico nazionale, si pone l’imprescindibile necessità di garantire la sicurezza dei lavoratori e di assicurare idonei livelli di protezione negli ambienti di lavoro. Determinante attivare un adeguato sistema di controlli, teso a verificare la puntuale osservanza delle prescrizioni poste a presidio delle tutele e ad applicare le eventuali, relative sanzioni”.

TEMA ASSEMBRAMENTI E PROTEZIONE. Dal Viminale è confermato il divieto di Assembramento in luoghi pubblici e privati. È possibile l’accesso a parchi, ville e giardini pubblici, condizionato al rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. La aree attrezzate per il gioco dei bambini restano chiuse. Per quanto riguarda le cerimonie funebri, è consentito lo svolgimento con partecipazione esclusiva dei congiunti, fino a un massimo di 15 persone, indossando le protezioni e rispettando la distanza di sicurezza”. Infine, è “Obbligatorio usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e in tutte le circostanze in cui non sia consentito mantenere in modo continuativo la distanza di sicurezza. Non sono soggetti a tale obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso della mascherina e i soggetti che interagiscono con i predetti”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News