Resta in contatto

Rubriche

Brescia, la pillola storica: Rigamonti, campione del Grande Torino

La partita di domani, tra Brescia e Cagliari, verrà ospitata dall’impianto intitolato alla memoria di un grande protagonista del calcio italiano

BRESCIA. Il compianto Mario Rigamonti, a cui è intitolato lo stadio di Brescia, è un indimenticato campione del nostro calcio. Nato nella medesima cittadina lombarda il 17 dicembre 1922, comincia a muovere i primi passi come giocatore vero proprio nelle rondinelle, poi si accorge di lui il Torino che nel 1941 lo inserisce nel proprio settore giovanile. In epoca bellica gioca in prestito nel “suo” Brescia, unendosi ai granata solo a conflitto terminato. Centrosostegno di buon fisico e noto per la decisione dei suoi interventi difensivi, debutta in Serie A il 14 ottobre 1945 nel derby (perso 2-1) contro la Juventus. Viene descritto dai resoconti del tempo quale il meno tecnico della retroguardia granata.

LEGGENDA. Nelle stagioni a venire si consacra tra i migliori difensori italiani: non sarebbe potuto accadere altrimenti, militando nell’imbattibile squadrone che venne ribattezzato Il Grande Torino. Proprio come quasi tutti i suoi compagni viene portato in Nazionale da Vittorio Pozzo, che lo schiera complessivamente 3 volte. 3, come il numero degli scudetti da lui vinti sul campo. Perché il quarto in arrivo viene purtroppo assegnato ai granata dopo la sciagura di Superga del 4 maggio 1949, in cui Rigamonti perde la vita a soli 26 anni. Nel 1959 gli viene intitolato l’appena inaugurato nuovo stadio comunale della sua città natale.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Domenico
Ospite
Domenico

Massimo rispetto ed onore per Mario Rigamonti…..mi sarei aspettato di leggere un bell’articolo (magari in prima pagina) su Pietro Anastasi. Scomparso neanche 72h fa….

Forza Cagliari !!

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "Penso a Riva e rivedo mio papa'che si rotola sul letto dalla gioia dopo il goal in tuffo di testa alla Germania est...son passati 50 anni,sembra ieri!"

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "11 si ,di cui 2 suoi mi sembra. Solo sfortuna."

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ma se non segnava mai! Se avesse avuto le doti che dici sarebbe stato in nazionale... non in serie b! Che ti sei fumato?"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Un mito, è stato un mito che ha lasciato il segno,ha chiuso col calcio da capitano e bandiera del Cagliari. Grande Mario"

Guglielmo Coppola

Ultimo commento: "grande!. Guglielmo Coppola facci un gol.. oo o o ooo :-d"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche