Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Colpo del Sassulo: battuto 2-1 il Torino che resta dietro Cagliari e Parma

Sotto per il gol siglato dopo pochi minuti da Rincon, gli emiliani rimontano la sfida e vincono il match del Mapei Stadium di Reggio Emilia con merito

Con un grande secondo tempo il Sassuolo rimonta e batte con merito 2-1 il Torino. Battuta d’arresto per la squadra di Mazzarri, che non supera (in attesa delle loro partite) Cagliari e Parma.

RINCON. Lanciato da un contropiede, prova a sorprendere i granata Boga al 4’. Superato Izzo, fa partire un destro a giro che sfiora il palo. A segnare sono gli ospiti al 20’ con Rincon, su perfetta imbeccata di Verdi dall’angolo, che infila Consigli sullo sfortunato tocco di Locatelli. Reazione neroverde con Berardi (in campo per la riduzione della squalifica) che non pareggia solo per l’intervento provvidenziale di Djidji al 23’, anche se al 21’ Belotti va ad un passo con il mancino al raddoppio. Gara aperta: al 26’ Berenguer crea un pericolo, tre minuti dopo dall’altra parte, Sirigu fondamentale su Caputo. Izzo segna al 31’, ma tutto vano per irregolarità di Belotti, sul suo colpo di testa. Prima dell’intervallo (44’)  Verdi manca per un non nulla, su passaggio di Belotti, il raddoppio in un primo tempo sostanzialmente equilibrato.

GARA RIBALTATA. Al 4’ della ripresa altra opportunità non Belotti che in area resiste a Kyriakopoulos e colpisce di testa in tuffo, non inquadrando di poco lo specchio della porta. A pareggiare sono gli emiliani, con una bordata a giro di Boga al 16’ che non lascia scampo a Sirigu con destro fantastico, dopo aver eluso Rincon. Al 21’ il portiere del Torino nega il 2-1 a Locatelli. Fa la partita la squadra di De Zerbi dal rientro in campo, che insiste e raddoppia al 28’, rimontando il match, con una progressione di Boga che va via a De Silvestri e imbecca Berardi, strepitoso a siglare infilando Sirigu sul primo palo. Mazzarri non vuole perdere e mischia le carte: fuori al 31’ Djidji, dentro Millico e al 34’ Meitè per Rincon. Sfortunato (37’) il giovane attaccante, che lo scorso campionato Primavera non permise al Cagliari di Canzi di centrare i play-off col rigore del 2-2 siglato a tempo scaduto, che colpisce la traversa con un fantastico tiro col destro. Ma il risultato, dopo i 4’ di recupero concessi da Massa, non cambia. Il Sassuolo vince 2-1 e respira in classifica, mentre il Torino cade e resta ottavo dietro Cagliari e Parma.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Rispetto le opinioni degli altri, ma Giulini per me deve restare. ..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News