Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Serie A, Il Milan non lascia scampo alla Roma: giallorossi battuti 3-1. Il Covid ferma anche Salernitana-Venezia

A San Siro i rossoneri partono forte poi subiscono il ritorno degli uomini di Mourinho, che subiscono il terzo gol e chiudono la gara in nove

Come in precedenza, anche alle 18,30, si è giocata una sola delle due partite in programma per il ventesimo turno della Serie A. Ancora una volta la situazione Covid, già in atto per le partite di Bologna e Bergamo, ha condizionato il giovedì dell’Epifania.

MILAN-ROMA 3-1. Rossoneri subito aggressivi. Al 5’ Theo Hernandez si vede il tiro respinto da Rui Patricio. Nell’azione tocco c’è però un tocco col braccio di Abraham in area. Chiffi, chiamato a  vedere le immagini Var, assegna il penalty segnato da Giroud al quinto centro stagionale. Al 16’, sull’errore di Ibanez, palo del francese a segno poco prima, poi palla agganciata da Messias e palla in rete. Al minuto 24, su disattenzione di Kalulu che favorisce Abraham. Zaniolo calcia col sinistro, Maignan si salva in angolo, ma al 41’ non evita la segnatura di Abraham che lo inganna. Nervosismo in campo, con l’arbitro che cerca di placare gli animi con qualche ammonizione e manda le due squadre all’intervallo al 50’.

La seconda parte dell’incontro si accende al 6’, con la traversa colpita da Brahim Diaz, effetto di tiro col destro dal limite dell’area. La Roma non molla e in contropiede con Abraham, servito al 14’ da Mkhitaryan, va vicinissimo al 2-2. Crea tanto, al contrario del primo tempo, la compagine di Mourinho, certamente più feroce e determinata. L’espulsione di Karsdorp, espulso per fallo su Theo Hernandez al 34’, è pesante per i giallorossi, che si salvano dal gol dell’ex. Infatti, su punizione, Florenzi colpisce il palo a Rui Patricio battuto. A 9’ dalla fine Leao chiude il match sul passaggio col petto di Ibrahimovic, fulminando il portiere avversario con il destro. Non è finita: in pieno recupero (48′) fallo di Mancini su Leao. Giallorosso espulso, ma dal dischetto altro errore di Ibrahimovic, neautralizzato da Rui Patricio.

SALERNITANA-VENEZIA ND. Il club campano, salvato una meno di una settimana fa dall’imprenditore Danilo Iervolino, non si è presentato allo stadio Arechi per la sfida contro i lagunari, a causa degli undici positivi nel gruppo squadra. Cosa che ha portato l’Asl di Salerno a mettere in isolamento altre 25 persone (tra cui diversi calciatori) che hanno avuto contatti con gli ultimi 5 contagiati riscontrati lunedì. Il club aveva chiesto alla Lega Serie A il rinvio del match che non è stato accordato. Da rilevare che, per lo stesso motivo (prima della sosta, la Salernitana non aveva giocato neanche a Udine.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Mercato leggero? Per i lettori di CalcioCasteddu il Cagliari si è fatto illudere dai risultati di gennaio

Ultimo commento: "La società Cagliari calcio continua a comprare bidoni se va avanti così finiamo in serie c"

(SONDAGGIO) Mercato invernale “leggero”, rosa competitiva o è finita l’illusione di gennaio?

Ultimo commento: "Ranieri, te l'avevo detto di non venire a Cagliari. Con questo Presidente ci rimetti la faccia e questo mi dispiace molto."

(SONDAGGIO) C’è spazio per Nainggolan nel Cagliari di Ranieri?

Ultimo commento: "L'ha finita alla spal il fenomeno, che vergogna. ..."

Nainggolan, per i lettori di CalcioCasteddu farebbe ancora la differenza nel Cagliari

Ultimo commento: "Nainggolan si è dimostrato un piccolo uomo. ..."

(SONDAGGIO) Pavo e Lapadula funzionano, giusto sacrificare Luvumbo?

Ultimo commento: "Ranieri la disposizione dei giocatori e questa purtroppo troppi infortunati quando sono disponibili tutti ci sarà l'imbarazzo della scelta andiamo..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News