Resta in contatto

News

Serie A, Chiesa risponde a Mertens: Juventus-Napoli finisce 1-1. Il Coronavirus ferma anche Fiorentina-Udinese

Nel primo tempo marcatura del belga, che si divora il raddoppio. Nella ripresa impatta l’ex attaccante della squadra di Commisso

Allo Stadium si è chiusa la sesta gara della prima giornata di ritorno. Quattro le contese, causa Covid non giocate per disposizioni delle Asl locali, che non hanno dato l’ok a Salernitana, Bologna, Torino e Udinese. La nostra sintesi sull’unica partita disputata alle 20.45:

JUVENTUS-NAPOLI 1-1. Nell’undici titolare dei campani, ci sono anche Lobotka, Zielinski e Rrahmani, messi in isolamento dalla ASL.  Occasioni da entrambe le parti in avvio. Chiesa (4’, 13’ e 17’), McKennie (5’) e Rabiot (10’) per i bianconeri, Insigne al 16’, prima dello 0-1 siglato Mertens al 23’. Politano imbecca il belga, che calcia in diagonale superando Szczesny. Allegri scuote i suoi, che soffrono il possesso palla prolungato e di qualità, che al 38’ per poco non sfocia nel secondo gol, che non arriva per la parata del portiere di casa sul tiro velenoso di Zielinski. Al 45’ girata di Mertens, pallone sul fondo di un non nulla.

Nel secondo tempo Morata si rende pericoloso al 3′, quindi lo spagnolo è anticipato di testa di Rrahmani. Sulla ribattuta aggancia Chiesa che, calcia di prima intenzione e al 9′ batte Ospina grazie anche ad una deviazione di Lobotka. Al 16′ Mertens obbliga il portiere di gara ad un intervento in due tempi, mentre un minuto dopo Chiesa va ad un passo dal raddoppio. Al 20′ ancora il belga ad essere insidioso. Due minuti dopo, appena entrato in campo, ci prova senza fortuna anche Dybala. Infine (51′) Kean non trova il guizzo per il 2-1 finale. Pareggio tutto sommato il risultato più giusto.

FIORENTINA-UDINESE. Quello del Franchi, dopo Bologna-Inter, Atalanta-Torino e Salernitana-Venezia, è stato il quarto incontro non giocatosi oggi causa Covid. I friulani infatti, non sono andati in Toscana, in base alle disposizioni dell’ASL regionale “Isolamento fiduciario obbligatorio per i soggetti positivi, la quarantena o l’autosorveglianza dal 5 al 9 gennaio 2022 in base alle rispettive vaccinazioni”, si legge nel comunicato ufficiale diramato ieri sera dall’Udinese.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ma con la gestione sportiva della stagione appena trascorsa, il minimo è mandarlo a casa. Il Cagliari Calcio dovrebbe fare un'azione di risarcimento..."

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini fai una grande cortesia a noi tifosi e tutti i sardi,vai via! Vendiiiii.la cosa è stata evidentissima che hai voluto portare il Cagliari in..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News