Resta in contatto

News

Nainggolan: “Ci siamo già guardati in faccia. Dobbiamo uscire da questo periodo”

Il capitano del Cagliari ci mette la faccia e dopo la quinta sconfitta consecutiva parla così ai microfoni della stampa

Non è abituato ad accampare scuse Radja Nainggolan. La sconfitta fa male, il periodo nero fa male, anche se San Siro gli ha riservato un’accoglienza calorosa: “Fa piacere essere ricordato bene, però la partita non è andata bene. I cori per me non sono importanti quanto la gara. Siamo andati sotto dopo pochi secondi e tutto è andato storto. Dobbiamo rialzarci come gruppo. La gente deve sostenerci, del resto abbiamo collezionato 29 punti nel girone d’andata. Non mi aspettavo una caduta così verticale, con tanti goal subiti. E’ difficile uscire da questi momenti, ma ci siamo già guardati in faccia e dobbiamo ripartire da quelle occasioni che abbiamo creato nella ripresa. Siamo consci che un calo sarebbe arrivato, ma è importante non disunirci. Toccherà a noi trasformare le critiche in lodi tramite i risultati”

Dal nostro inviato a San Siro, Luca Zanda

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Fernando
Fernando
6 mesi fa

Seguo il.Cagliari da 56 anni…ne ho 63..e sono sardo di Sardegna. ..secondo me si sono sentiti fortissimi e hanno snobbato gli avversari troppe volte…ora sono in paura totale….è possono perdere con tutti…..non parlo mai dei singoli. ..sarebbe offensivo…..ma tutti devono dare il massimo. ..pensando alla loro vita agiata rispetto a quanti si spaccano la schiena ma corrono a vederli….invitandoli con passione ……..dimostrate di essere alla loro altezza!

joy division
joy division
6 mesi fa

Di te mi fido Radja,di altri meno! Fatti non parole!

Franck
Franck
6 mesi fa

Parole sante Radja: però ora sono finiti i bonus😉noi vi sosteniamo,ma voi cominciate a tirare fuori i maroni e sputate anche L anima in campo😉a Brescia per fare risultato,forza Casteddu❤️💙

Bongo
Bongo
6 mesi fa

Questo non è un calo, è una caduta libera.
E’ una questione mentale, non fisica.
Ne usciremo quando il Cagliari sbloccherà per primo il risultato, finchè il gol iniziale lo fanno gli altri non se ne esce.
E’ un momento di depressione esagerato e Maran non è in grado di curarlo.
A Brescia ci vuole un’inizio arrembante e un bel gol.
Ma se segnano prima loro è finita…il Cagliari adesso non è in grado di ribaltare il risultato neanche contro la Tharros.

Nicola Muntoni
6 mesi fa
Reply to  Bongo

Concordo in pieno e aggiungo che in questi casi, anche se i giocatori ne sono consapevoli e sanno che debbono reagire, la cosa può anche non scattare mettendoci la volontà ma sono periodi che devono attendere il loro tempo anche se lungo. Ritengo infatti che la squadra abbia ottenuto dei risultati esaltanti oltre alle proprie possibilità non riuscendo poi a gestire la prima delusione (Vedi Lazio). Sarò fuorimoda ma non mi sembra giusto accanirsi su Maran.

Giampaolo
Giampaolo
6 mesi fa

Il problema e proprio questo,continuare a pensare che i 29 punti fatto diamo l’immunità x fare e disfare come si vuole senza rispetto x i tifosi,e soprattutto senza mai riuscire a cambiare mentalità…..abbiamo fatto 29 punti? Bene da oggi possiamo collezionare sconfitte e figuracce…..ma perché???

Tore Trattore
Tore Trattore
6 mesi fa
Reply to  Giampaolo

Giampaolo sulla questione 29 punti hai perfettamene ragione, ormai sono diventati una scusa per giustificare le più vergognose delle prestazioni.

Danilo BG
Danilo BG
6 mesi fa

Bravo Radja, prima di essere calciatori si è uomini, giusto metterci la faccia.
Domenica ci si aspetta una riscossa,da capitano dai l’ esempio,uno per tutti e tutti per uno.
L’ amarezza è tanta, tanta delusione, ma restiamo fiduciosi.
FORZA CAGLIARI !!!!!!!!!!!!!!!!

Mrrombodituono
Mrrombodituono
6 mesi fa

Penso che proprio sul supporto non si possa dire nulla al pubblico rossoblu, stadio pieno contro il Milan e a San Siro 500 sardi partiti a Milano per sostenere l’amato Casteddu. Detto questo riprendiamoci quello che abbiamo perso nelle ultime partite.

Carmela
Carmela
6 mesi fa

Era ora

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News