Resta in contatto

News

Carli: “Il mercato di gennaio? Difficile migliorare questa squadra. Valuteremo le opportunità”

Tanti i temi toccati dal direttore sportivo rossoblù: da Nandez a Olsen e Cragno, passando per Ionita. Le sue dichiarazioni

NANDEZ. “Nahitan sta bene, è tornato a casa riposato dopo il tour de force. La settimana di sosta gli ha fatto bene. È un giocatore del Cagliari, non vedo perché dobbiamo vendere i titolari. Poi è ovvio che se ci offrono 80 milioni…

Sapevamo che questo poteva essere l’anno per costruire qualcosa, ovviamente con queste premesse non pensiamo di vendere Nahitan o gli altri. La notifica del tribunale? Non è una cosa che parte dal giocatore. È una richiesta avanzata dal suo procuratore che riguarda i diritti di immagine”.

I PORTIERI. “Dormo tranquillo. Col rientro di Alessio Cragno sarà poi Maran a decidere chi schierare. Aresti può tornare a Olbia fino a giugno. Non abbiamo intenzione di vendere. Olsen fa parte del nostro percorso e qui lui è contento. Stimiamo molto il portiere svedese, è stata un’opportunità che abbiamo colto al volo. Siamo arrabbiati con lui per la squalifica, ma tutti facciamo errori. Da qui al 31 gennaio non so cosa accadrà, ma vogliamo continuare fino a giugno con tutt’e due. Sarà una competizione onesta e serena. La gestione di entrambi non sarà un problema, tutt’altro”.

EVENTUALI ARRIVI A GENNAIO. “Abbiamo un gruppo che ha fatto 29 punti, sono quelli che si merita e sono tanti. A parte la prima col Brescia si è sempre giocato bene. Rispetto alla scorsa stagione la crescita è stata importante. Migliorare questa squadra per me è molto difficile. Abbiamo un giocatore fuori che è Pavoletti, potrebbe rientrare nel giro di un mese e mezzo. L’unico problema che abbiamo in questo momento è sui difensori centrali. L’assenza di Ceppitelli si fa sentire, vedremo se intervenire in quel reparto. Sicuramente gli faremo fare un serio consulto medico. Walukiewicz è forte ma è un classe 2000 di prospettiva. Il mercato non è chiuso: se dovesse capitare qualche occasione, la coglieremo al volo”.

NAINGGOLAN. “È un giocatore che ha una valutazione importante, perché è un giocatore importante. Ora come ora sapere dove sarà Radja dopo il 30 giugno è impossibile. Sappiamo che si tratta di un ragazzo importantissimo per noi, se ci sarà la possibilità di trattenerlo, ce la giocheremo”.

MATTIELLO E BIRSA. “Possono avere delle aspettative. La lista? C’è un problema ma non sono preoccupato, poi se ci saranno delle opportunità per chi vuole andare a giocare le valuteremo. Birsa ha avuto mille problemi, ma ha tanta qualità”.

JUAN JESUS E TONELLI. “Sono nomi che potrebbero fare al nostro caso. Mai pensato a Cistana”.

LE ALTERNATIVE. “Abbiamo dei ragazzi che hanno avuto poco spazio ma che nel girone di ritorno si faranno valere”.

LA COPPA ITALIA. “Andremo a Milano per fare una partita seria. Cercheremo di passare il turno”.

GLI ESTERNI. Lykogiannis e Pellegrini? Il calo ci può stare, ma non c’è nessun problema. Sugli esterni di difesa non cerchiamo altri giocatori”.

DESPODOV. “Lo stiamo seguendo, sta crescendo bene e tornerà da noi. Lui è nostro”.

LA ROSA. “Abbiamo un gruppo giovane, non giovanissimo, anche perché non è sempre facile abbinare i tanti giovani alla crescita in classifica. Dobbiamo cercare di fare il massimo e andare su tutti i campi per rompere le scatole. I ragazzi si allenano alla grande. Onestamente non so dove possiamo arrivare. Lo spogliatoio? Deve avere dei punti di riferimento così come in campo. Noi abbiamo Radja Nainggolan“.

I GIOCATORI IN SCADENZA.Ne abbiamo alcuni, ma per come si stanno comportando in campionato devono stare tranquilli, i rinnovi sono possibili”.

IONITA. “Il giocatore è un nostro titolare e non andrà via. Il Lecce non mi ha chiamato ma se chiama comunque Artur rimarrà con noi”.

LA PRIMAVERA. “Fantastica. I risultati premiano il lavoro di insieme di tutti. Si sta crescendo tanto, anche a livello dirigenziale”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

48 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News