Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. La Roma brilla al Franchi: Fiorentina battuta 4-1

I giallorossi segnano con Dzeko, Kolarov e Pellegrini e, in attesa della gara del Cagliari a Udine allungano momentaneamente sui rossoblù  di Maran

Continua l’ottimo momento della Roma. I giallorossi vincono infatti 4-1 al Franchi sulla Fiorentina, nella gara valida per il secondo anticipo della diciassettesima giornata e, in attesa della partita del Cagliari (impegnato domani alle 15 in casa dell’Udinese) allungano a +6 al quarto posto. Per questa gara Montella non recupera Chiesa, causa infortunio è lo sostituisce titolare con il giovanissimo Vlahovic, mentre dall’altra parte, Fonseca fa giocare dal 1’ Florenzi che, oltre al Cagliari per il mercato di gennaio, interessa anche la squadra viola, galvanizzata dal pareggio ottenuto all’ultimo respiro, contro l’Inter. Grande carica per il serbo classe 2000 che, prima su punizione al 10’ sfiora la rete con il sinistro, quindi è fermato in fuorigioco al 13, il che rende vano il gol.

DZEKO E KOLAROV. Che dall’altra parte sigla il bosniaco al 19’ facilmente col destro, su una giocata fantastica di Pellegrini, che ha messo in mostra fisicità e tanta qualità. Prima del passaggio a Zaniolo.  La squadra ospite assesta un uno-due alla contesa, raddoppiando  al 22’ sul gioiello su calcio piazzato di Kolarov, concesso da Orsato per fallo di Pezzella (ammonito) sull’appena citato Zaniolo, che supera Dragowski con un perfetto sinistro che va a morire all’incrocio dei pali.

BADELJ LA RIAPRE, PELLEGRINI LA CHIUDE. Pur sotto di due reti la squadra di casa non molla. Il suo tecnico chiede qualità, anche se la rete siglata al 34’ è fortuita grazie ad un rimpallo, ma fondamentale per riaprire la gara, convalidato anche dopo il controllo al Var. A livello di occasioni il primo tempo si chiude qui. Squadre alla pausa dopo 4’ di recupero. Al 10’ della ripresa Boateng, anticipato da un’ottima chiusura di Mancini, un attimo prima di una battuta a rete. Gran palla al 15’ di Castrovilli in area per Pulgar, che si trova però un Pau Lopez fondamentale in uscita ad evitare il 2-2. Che diventa 3-1 per i giallorossi al 28’ grazie a Pellegrini che segna il suo primo gol stagionale in campionato, dopo uno scambio con Dzeko, con una perla biliardo dal limite dell’area. Al 43’, Zaniolo servito da Dezko (che fallirà poco dopo il quinto gol)  sigla il 4-1, con un mancino a giro. Rete che mette a serio rischio la panchina di Montella nella Fiorentina. Infine (47’) i punizione dal limite battuta col destro da Vlahovic, in modo potente, palla che spacca la traversa. Due minuti dopo super battuta di Sottil, palla ancora fuori davvero di poco.

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News