Resta in contatto

News

Crolla la Primavera, parla Canzi: “Nessun alibi. Chiedere scusa e ripartire”

Le parole di mister Max Canzi, allenatore della Primavera del Cagliari, al termine del match contro l’Hellas Verona: “Una brutta giornata”.

DISFATTA CAGLIARI. Giornata storta ad Asseminello. Brutta sconfitta per il Cagliari Primavera, che capitola 1-6 a opera dell’Hellas Verona, nel match valido per gli Ottavi di Finale della Primavera Tim Cup. Rossoblù scesi in campo con l’atteggiamento sbagliato e autori di una brutta prestazione, complessiva e individuale. A fine gara, mister Max Canzi ci mette la faccia e di fronte ai cronisti analizza il match, gli errori commessi e come ripartire.

SCUSA AI TIFOSI. Per me questa è la 148esima partita ufficiale in panchina col Cagliari. E non avevo mai visto una prestazione del genere. Peggio di così non si può fare, davvero. Dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi“.

MERCATO. Molti i cambi nelle fila dei rossoblù. La Tim Cup ha dato la possibilità allo staff tecnico di operare un po’ di turnover e così tra i big i vari Ciocci, Boccia, Carboni, Aly, Ladinetti, Gagliano e Contini si sono seduti in panchina, almeno inizialmente. Tuttavia i sostituti non hanno dato le risposte sperato, come conferma il mister: “Rinforzi a gennaio? Molti dei ragazzi più giovani sono lontani dalla crescita, è vero. Gli andava data un’opportunità per valutarli, è chiaro che non ci aspettavamo una prestazione del genere. Il mercato non mi riguarda, io mi occupo di allenare la rosa“.

FORMAZIONE. “Se rifarei le stesse scelte? Qualcuno non ha fatto una buona prestazione è vero, ma non è giusto bocciarli, visto che sicuramente la partita si è poi incanalata in un certo modo. Fa sorridere poi che in giornate storte come questa siamo anche sfortunati negli episodi: il gol di Porru lo abbiamo rivisto dopo ed era due metri dietro la linea dei difensori, posizione regolarissima“.

REAZIONE. La paura in questi casi è di una ripercussione psicologica nella testa dei giocatori. Nonostante il grande campionato finora giocato dai ragazzi della Primavera, attualmente secondi a sorpresa a sei punti dalla super Atalanta capolista, il Cagliari è oggi alla seconda sconfitta dopo quella con la Fiorentina. La reazione dovrà arrivare necessariamente e subito. “Cosa ho detto alla squadra? Ho detto che dopo una partita come questa non si cercano alibi. Dobbiamo solo chiedere scusa e ripartire. In campionato abbiamo preso dieci gol in tutto, oggi sei in novanta minuti. È stata una brutta giornata e c’è poco da dire“.

SABATO LA ROMA. “La prossima sarà difficile: la Roma è una squadra di grandissimo livello e il match di sabato ci farà capire se siamo una squadra di carattere. Non potremo sbagliare la prestazione, come oggi“.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News