Resta in contatto

Settore Giovanile

Il punto sulla Primavera: a Firenze una battuta d’arresto che non cambia nulla in casa Cagliari

La sconfitta nell’anticipo in casa dei viola, la seconda in stagione, ha fatto allungare il divario dall’Atalanta, ma l’obiettivo salvezza è ormai raggiunto

Il Cagliari ha rimediato (nell’anticipo di sabato scorso in casa della Fiorentina) il secondo ko in stagione. Di fatto la vittoria dei viola non è mai stata messi in discussione, contro i ragazzi di Canzi, autori comunque di un grande torneo alle spalle della capolista Atalanta (altra squadra che ha avuto la meglio su Contini e soci) ad un passo dalla salvezza che, resta fermamente il primo obiettivo.

COSA HA DETTO LA GIORNATA. L’Atalanta è passata con autorità 4-1 sul campo del Bologna e sta salutando la compagnia dopo dodici giornate. Il Cagliari secondo (salito a -6 dai bergamaschi) vanta comunque cinque punti di vantaggio sull’Inter, che deve recuperare una gara, e che nello scorso turno ha però rallentato la sua rincorsa, pareggiando a Sesto San Giovanni, 1-1 col Sassuolo. I rossoblù sardi mantengono un divario di 8 lunghezze sul Genoa quarto, battuto 1-0 nel derby ligure dalla Sampdoria. Rossoblù raggiunti a quota 20 dalla Roma che, dopo la sconfitta a Empoli, non è andata nello scorso turno oltre lo 0-0 casalingo contro la Juventus che, con 18 punti, ha agganciato momentaneamente il sesto posto, l’ultimo che da diritto ai play-off. Empoli, Bologna e Fiorentina, rispettivamente con 16, 15 e 14 punti stazionano a metà classifica. Dai 13 della coppia composta da Lazio e Torino, ai 9 del duo Napoli-Chievo Verona, c’è la zona calda che contempla play-out e retrocessione diretta in Primavera 2.

IL PROSSIMO TURNO. Mentre varie squadre saranno impegnate a metà settimana in Coppa Italia (Cagliari in campo mercoledì alle 11,30 contro l’Hellas Verona ad Asseminello) il massimo campionato ripartirà con la tredicesima giornata venerdì, con l’anticipo delle 16 tra Sassuolo e Chievo Verona. Sabato alle 11 si ricomincia con  Lazio-Fiorentina, alle 12 si prosegue con Pescara-Torino e alle 13 spazio al derby nerazzurro tra la capolista Atalanta e l’Inter, mentre alle 14,30 al Centro Sportivo di Assemini si gioca anche Cagliari-Roma e alla stessa ora Empoli-Genoa. Alle 17 a Vinovo c’è invece Juventus-Bologna. Domenica, infine alle 10, il posticipo Sampdoria-Napoli, ultima gara del 2019 che vedrà la Primavera scendere in campo l’11 gennaio, al netto di anticipi e posticipi.

Il Cagliari ha rimediato (nell’anticipo di sabato scorso in casa della Fiorentina) il secondo ko in stagione. Di fatto la vittoria dei viola non è mai stata messi in discussione, contro i ragazzi di Canzi, autori comunque di un grande torneo alle spalle della capolista Atalanta (altra squadra che ha avuto la meglio su Contini e soci) ad un passo dalla salvezza che, resta fermamente il primo obiettivo.

COSA HA DETTO LA GIORNATA. L’Atalanta è passata con autorità 4-1 sul campo del Bologna e sta salutando la compagnia dopo dodici giornate. Il Cagliari secondo (salito a -6 dai bergamaschi) vanta comunque cinque punti di vantaggio sull’Inter, che deve recuperare una gara, e che nello scorso turno ha però rallentato la sua rincorsa, pareggiando a Sesto San Giovanni, 1-1 col Sassuolo. I rossoblù sardi mantengono un divario di 8 lunghezze sul Genoa quarto, battuto 1-0 nel derby ligure dalla Sampdoria. Rossoblù raggiunti a quota 20 dalla Roma che, dopo la sconfitta a Empoli, non è andata nello scorso turno oltre lo 0-0 casalingo contro la Juventus che, con 18 punti, ha agganciato momentaneamente il sesto posto, l’ultimo che da diritto ai play-off. Empoli, Bologna e Fiorentina, rispettivamente con 16, 15 e 14 punti stazionano a metà classifica. Dai 13 della coppia composta da Lazio e Torino, ai 9 del duo Napoli-Chievo Verona, c’è la zona calda che contempla play-out e retrocessione diretta in Primavera 2.

IL PROSSIMO TURNO. Mentre varie squadre saranno impegnate a metà settimana in Coppa Italia (Cagliari in campo mercoledì alle 11,30 contro l’Hellas Verona ad Asseminello) il massimo campionato ripartirà con la tredicesima giornata venerdì, con l’anticipo delle 16 tra Sassuolo e Chievo Verona. Sabato alle 11 si ricomincia con  Lazio-Fiorentina, alle 12 si prosegue con Pescara-Torino e alle 13 spazio al derby nerazzurro tra la capolista Atalanta e l’Inter, mentre alle 14,30 al Centro Sportivo di Assemini si gioca anche Cagliari-Roma e alla stessa ora Empoli-Genoa. Alle 17 a Vinovo c’è invece Juventus-Bologna. Domenica, infine alle 10, il posticipo Sampdoria-Napoli, ultima gara del 2019 che vedrà la Primavera scendere in campo l’11 gennaio, al netto di anticipi e posticipi.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile