Resta in contatto

Approfondimenti

Cagliari: quarto posto, serie positiva da 11 turni e qualche rammarico…

25 punti in classifica dopo 13 giornate segnano l’aggancio al filotto stabilito dai  rossoblù nella stagione ‘68/’69, quella che precedette lo scudetto

Il momento fantastico in casa Cagliari va assolutamente applaudito, non solo per il quarto posto in Serie A. Eppure, nonostante gli undici risultati positivi, fatti di sette vittorie conseguite ai danni di Parma, Genoa, Napoli, Spal, Bologna, Atalanta e Fiorentina, oltre ai quattro pareggi ottenuti con Roma, Torino, l’Hellas Verona e, ieri pomeriggio, a Lecce, qualche rammarico c’è. Intanto in primis per il 2-2 rimediato allo stadio Via del Mare, con il 2-0 fino a 10’ dalla fine più recupero. Alla vigilia ovviamente il pareggio sarebbe stato risultato ampiamente gradito. Ma, per come si chiusa la sfida, il rammarico resta.

GRANDE CAMPIONATO. Quanto accaduto ieri pomeriggio non certo rivaluta il Cagliari in negativo. Anzi: Per 80’ Cigarini e compagni hanno disputato un match da grande squadra. Ovvero una squadra che sa soffrire, approfittare degli episodi e (come nel secondo gol siglato da Nainggolan) colpire al momento giusto.  Il quarto posto, alla partenza della stagione, non era minimamente preso in considerazione, ed invece dopo tredici giornate, è una certezza. Addirittura c’è qualche dispiacere per un bottino in classifica ancora più ricco. La partenza ad handicap alla Sardegna Arena, con due sconfitte di fila con Brescia e Inter, il pareggio del Verona con la sfortunata scivolata di Pisacane e il fortunoso 1-1 del Torino con Zaza, sono situazioni evidenti.  Scritto che, ognuna delle 20 squadre di questo campionato, recrimina qualcosa, non si può non pensare ai tre punti regolarmente regalati alla prima giornata in campionato, al Brescia: soprattutto, a questo Brescia

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti