Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Sommerso dai fischi il Napoli pareggia 0-0 al San Paolo col Genoa

I partenopei giocano in un clima difficile dopo gli ultimi accadimenti una gara non bella e mancano un’altra vittoria. Per i liguri secondo punto in trasferta

Il Napoli del dopo ammutinamento, a seguito del ritiro punitivo  (imposto dalla società) per gli ultimi deludenti risultati in campionato, non va oltre lo 0-0 al San Paolo contro il Genoa e manca l’aggancio al terzetto composto da Cagliari, Lazio e Atalanta (impegnate tutte domani) al quarto posto, a quota 21 punti.

LA GARA. Appena 1’10” e gioia di Insigne strozzata sul gol, per posizione di fuorigioco da parte di Lozano. Al 16’ bordata col sinistro di Zielinski dalla distanza, Radu si oppone alla battuta allungandosi e respingendo la conclusione. 24’: taglio di Mertens per Lozano, fondamentale salvataggio della difesa, quindi Callejon serve Mertens, stavolta è Romero a salvare prima che la situazione si faccia difficile. Al 32’, per la prima volta in serata, si fa vedere la compagine di Thiago Motta, favorita da una palla persa da Fabian Ruiz, con Pandev, conclusione di prima intenzione con il mancino che va fuori. 5’ dopo bell’intervento di Pajac su Callejon. Fatica e non poco la squadra di Ancelotti e l’uscita dal campo per l’intervallo vede i partenopei uscire tra i fischi.

RETI INVIOLATE. Al rientro in campo Pandev vicino al gol (2’) per gli ospiti, con un sinistro a giro che termina di poco fuori. Al 5’. Con una spizzata di testa, ci prova mandando alto sopra la traversa io pallone, anche Pinamonti. Il Napoli attacca, arriva bene fino all’area di rigore genoana, ma poi crea troppa confusione. Al 7’ Radu ha un bel riflesso respingendo con la mano sinistra in allungo, la battuta rasoterra da parte di Mertens. Sul ripiegamento opposto, fondamentale Hysaj su Pinamonti ad un passo dal battere a rete davanti a Ospina. 17’ altra chance non concretizzata dai rossoblù liguri  ancora con l’ex Inter che calcia il pallone, Koulibaly con un provvidenziale intervento sulla linea salva Ospina, che sembrava pronto a raccogliere il pallone dal fondo della rete. 24’ Fabian Ruiz  che prova a piazzare il tiro con il mancino verso l’angolino basso, ma Radu si distende e con un gran colpo di reni respinge la conclusione dell’avversario verso l’esterno. Sulla ribattuta Mertens è però in fuorigioco. Altro super intervento di reni (41’) da parte di Radu su Elmas su passaggio di Lozano, pallone ad un soffio dall’insaccarsi.  Cinque i minuti di recupero concessi da Calvarese, più uno aggiuntivo, ma non accade nulla di rilevante e la gara si chiude 0-0.

 

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News