Calcio Casteddu
Sito appartenente al Network

Cagliari-Chievo, sono due i precedenti in Coppa Italia

Pérez

A poco più di quarantotto ore dal primo impegno ufficiale dei rossoblù contro i clivensi, ripercorriamo i precedenti tra le due squadre nella competizione

Quello di domani sera sarà il terzo confronto tra sardi e clivensi in Coppa Italia. Entrambi sono stati giocati al Bentegodi ed hanno visto l’affermazione dei rossoblù.

5 DICEMBRE 2018. L’ultimo è piuttosto recente: sedicesimi di finale ed Chievo Verona in letterale caduta libera in campionato, tenta di raccogliere qualche soddisfazione almeno in Coppa. Ma il Cagliari di Rolando Maran è in salute e, seppur imbottito di cosiddette seconde linee, si impone per 1-2. La prima rete porta la firma (udite, udite!) di Alberto Cerri che finalizza l’ottimo assist rasoterra di Paolo Pancrazio Faragò per battere il portiere. I padroni di casa reagiscono e trovano il pareggio grazie ad uno svarione della difesa rossoblù che consente all’esterno Mehdi Leris di battere Rafael con un preciso rasoterra. Nella ripresa il Cagliari dimostra la sua superiorità e sfiora il goal in più occasioni. Ma a decidere l’incontro è un’incornata di Fabio Pisacane su corner di Joao Pedro. Il difensore partenopeo corre verso la panchina ed esulta facendo il verso della chitarra, scatenando le ire del pubblico di casa. Ma sarà lui stesso a dichiarare nel post gara che si trattava di una dedica al “chitarrista” Lucas Castro, che solo poco tempo prima si era gravemente infortunato.

28 AGOSTO 1996. Decisamente più indietro nel tempo è il primo confronto tra le due compagini. Gregorio Perez esordisce in via ufficiale sulla panchina rossoblù, mentre un giovane Alberto Malesani siede su quella clivense che attende il campionato di serie cadetta. Pronti, via ed arrivano due goal: prima è Francesco Cozza che realizza di testa un pregevole cross di Fabian O’Neil. Neanche il tempo di esultare ed un certo Stefano Fiore pareggia, sfruttando la bambola della difesa. I rossoblù soffrono l’intraprendenza dei padroni di casa, ma nella ripresa fanno emergere la loro superiorità. Prima con Darìo Silva ritrovano il vantaggio: molto bello il  piattone al volo su cross di Cozza. L’uruguaiano, poi, restituisce il favore al centrocampista volando sulla fascia destra ed offrendogli a pochi passi dalla rete l’opportunità della doppietta personale. Risultato che sembra al sicuro sino a pochi minuti dal termine quando il sardo Martino Melis riduce ancora le distanze. Ma il risultato non cambierà consentendo a Perez di raccogliere la prima delle poche soddisfazioni in Sardegna.

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Uno sguardo a tutte le statistiche del match tra Lazio e Cagliari, per comprendere meglio...
L’errore del greco, in occasione del vantaggio biancoceleste, e l’ingenuità del congolese sul banco degli...
Ora tocca a voi valutare la prova dei rossoblù all'Olimpico...

Dal Network

Il centrocampista, convocato anche da Spalletti si racconta a SportWeek in avvicinamento al match della...

Stavolta non basta un super-gol di Albert Gudmundsson al Grifone. All’Unipol Domus, Cagliari-Genoa finisce 2-1....

Il tecnico del Genoa Alberto Gilardino e il suo staff hanno diramato una lista di 23 convocati per la...

Calcio Casteddu