Resta in contatto

Rubriche

Correva l’anno 1979 – In Sardegna sbarca Franco Selvaggi

In estate approda al Cagliari Spadino che  – dopo appena tre anni – sarebbe diventato campione del mondo ai mondiali di Spagna 1982

È il Cagliari del ragionier Mario Tiddia. Il mister di Sarroch non si smentisce: quindici punti all’andata, altrettanti al ritorno e ottavo in posto tasca. Nel mezzo c’è spazio per una vittoria a scapito della Juventus. Al S.Elia, infatti, Bellini e Selvaggi liquidano la Vecchia Signora. A nulla serve il goal bianconero di Roberto Bettega.

SETTIMO POSTO. I rossoblù, tuttavia, chiudono il campionato al settimo posto profittando della retrocessione del Milan coinvolto nello scandalo legato al Calcioscommesse. Selvaggi, invece, termina la stagione al quarto posto nella classifica dei marcatori della Serie A con dodici goal all’attivo.

15 Commenti

15
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ricordero’ sempre il gol da posizione impossibile contro la Juve…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ricordero’ sempre il gol da posizione impossibile contro la Juve…

mortimermouse
Ospite
mortimermouse

Spadino grande giocatore e attaccante di vera razza, arrivò da Taranto che giocava trequartista, al Cagliari vi erano attaccanti ma lui iniziò a giocare avanti infischiandosene delle consegne, ogni pallone era arpionato e aveva l’instinto Killer, cosa rara che oggi mokti attaccanti se la sognano.
Il mio ticordo è un saluto a Fasano e una stretta di mano vicino a Gallipoli. Non ti abbiamo mai dimenticato Spadino e sappiamo che tifi il Cagliari.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Attaccante di razza. ..

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ci fece impazzare in B col Taranto, giocava da trequartista. Tiddia lo reinventò centravanti atipico. 13 gol il primo anno in A.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Spadino

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Corti Lamagni Longobucco Casagrande Canestrari Brugnera Bellini Quagliozzi Selvaggi Marchetti Piras

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ricordo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ha fatto coppia con Piras e… Virdis contemporaneamente. .. ma… quello era il vero Cagliari.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ha fatto copia con Piras

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Campione del mondo 1982.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io! Fantastico

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

acquistato dal Taranto, se non ricordo male.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Il grande Spadino…che poi fu ceduto al Torino l’anno che andò in nazionale campione del mondo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Come si può dimenticare gran bella squadra “spadino “ poi ❤️💙⚽️

Advertisement

Darìo Silva

Ultimo commento: "Cuore e polmoni, lo stadio che ride a lacrime ma sempre comunque incitandolo, memorabile un tiro di Fabian Oneil diretto in porta, goal al 99%,..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "quasi tutto vero un'Italia spenta venne risvegliata con l'ingresso di Zola chè rianimò un'Italia spenta e ovviamente R. Baggio finalizzò il diverso..."

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Con una squadra così avremmo vinto un altro scudetto o due."

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Bravo anche lui, ma Mboma per me era superiore...per me ripeto......"

Daniele Conti

Ultimo commento: "Determinazione, personalità, grinta, autorevolezza, attaccamento ai colori sociali, record di presenze con la maglia rossoblù, un'altra icona del..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche