Resta in contatto

Rubriche

Correva l’anno 1967: La staffetta Scopigno-Puricelli

All’alba del torneo 1967/1968 Riva è ad un passo dalla cessione. Sulle sue tracce ci sono il Napoli e la Juventus ma i tifosi si oppongono al suo addio

LA STAFFETTA. Il presidente rossoblù, Enrico Rocca, cambia la guida tecnica: fuori il filosofo Manlio Scopigno, dentro l’ex calciatore del Milan Hector Puricelli. In Sardegna arriva anche l’attaccante inglese HitchensRoberto Boninsegna, espulso a Roma, viene squalificato per due giornate. Al rientro in campo aggredisce l’arbitro. Così i turni di stop diventano undici, poi ridotti a nove.

SI CAMBIA DI NUOVO. Il Cagliari arriva nono in campionato, ma Puricelli è consapevole di dover lasciare il posto appannaggio di Scopigno. A fine stagione si fa da parte anche Enrico Rocca. Al suo posto Efisio Corrias coadiuvato da Andrea Arrica. È l’inizio del sogno a tinte rossoblù.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Bruno
Ospite
Bruno

Me lo ricordo bene quel campionato.
Il Cagliari giocava un calcio bellissimo.
Le partite del Cagliari erano quelle dove si vedevano più goal.
La somma delle reti tra fatte e subite era la più alta.
La coppia Riva Boninsegna faceva impazzire gli avversari, purtroppo non veniva tutelata dagli arbitri.
Questi protestavano e venivano espulsi.
Boninsegna subì una squalifica record, una volta venduto all’Inter non subì neanche un’ammonizione.

Advertisement

Daniele Conti

Ultimo commento: "UN ESEMPIO. Ed ora vista la sua modestia, sta crescendo come dirigente."

Enrico Albertosi

Ultimo commento: "Un grandissimo portiere, tra i più grandi di sempre. Dotato di straordinaria reattività e di grande tecnica individuale. Memorabile una sua partita..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Sono d'accordo per Gigi Riva,per Zola,ma non dimentichiamoci dei vari Conti,Scopigno e la squadra del 69/70 e tanti altri che ci hanno fatto sognare."

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Più che d'adattamento al campionato italiano, si trattava di microfrattura al perone(se non ricordo male)che lo perseguitò per gran parte del..."

David Suazo

Ultimo commento: "Oltretutto diventò pure tecnico e ha fatto parecchi bei gol"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche