Resta in contatto

News

Barella: “Riva un eroe. Io come lui? Ci ho pensato, ma non so cosa farò in futuro”

Le parole del centrocampista del Cagliari e della Nazionale, nella consueta conferenza stampa a Coverciano. Con alcune dichiarazioni sul suo futuro

Quando prende la parola ha ormai tutti gli occhi puntati addosso. Nicolò Barella ha parlato poco fa dal ritiro della Nazionale a Coverciano. “Sono uno che dà tutto, a Cagliari come in Nazionale o con gli amici”, dice Barella, “mi impegno sempre al massimo. In Nazionale ci sono giocatori con più esperienza, che sanno darmi una mano e che mi permettono di esprimermi al meglio”.

IL CENTROCAMPO AZZURRO. “Giocare con Jorginho e Verratti è un vantaggio, sono dei grandi campioni, mi danno una mano. Io gioco più fra le linee, loro costruiscono il gioco. Mi fanno sentire più libero. Jorginho poi prevede la tua giocata 30 secondi prima, Verratti ha un’intelligenza incredibile, è tra i top tre centrocampisti al mondo”.

IL NUOVO NAINGGOLAN. “Io come il belga? Per me è un grande complimento. È’ tra i più forti al mondo ed è un mio caro amico. Abbiamo caratteristiche diverse, ci accomuna il fatto che entrambi diamo tutto in campo. Lui ha più forza fisica, io sono più rapido nel breve. Per me recuperare un pallone in scivolata è come fare un gol”.

IL CAGLIARI E IL SUO FUTURO. “Non ho mai parlato di mercato con la società, a gennaio ho preso l’impegno di restare fino a fine stagione. Quello che sarà il mio futuro non lo so nemmeno io, ad occuparsene sarà il mio procuratore. Le voci fanno piacere, ma adesso devo raggiungere la salvezza con il Cagliari. Io come Riva? Ci ho pensato, quello sì. E’ l’eroe del calcio sardo, un punto di riferimento per tutti gli italiani. Ma ripeto, non so cosa farò in futuro. Intanto devo fare più gol, sto giocando più avanti, come trequartista, e per questo devo essere più pericoloso. L’anno scorso ho segnato sette gol, ora solo uno. Maran? Con lui sono maturato, resto più tranquillo, grazie anche alla collocazione in campo che mi concede più tempo per pensare alla giocata. Mi piace stare fra le linee”.

 

 

45 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
45 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News