cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

L’essenza del paradosso in un solo numero

La debacle di ieri pomeriggio in casa del Sassuolo ha lasciato pesantii strascichi nella squadra rossoblù. Ma un dato in particolare fa emergere ulteriori dettagli

E’ crisi conclamata in casa rossoblù. La partita di ieri pomeriggio al Mapei Stadium è stata solo una dolorosa conferma dopo le avvisaglie delle scorse settimane.

Come di buona consuetudine il Cagliari è risucito nell’impresa di regalare la vittoria al Sassuolo a distanza di circa quattro mesi dall’ultima circostanza, così come sabato scorso ha consentito all’Empoli di trovare un punto dopo ben quatro sconfitte consecutive.

Vogiamo aggiungere altro? Vogliamo trovare una sorta di pelo nell’uovo? 

Forse sì e lo facciamo indicando un unico e desolante numero: 12. Di certo non trattasi dei tiri in porta, o delle azioni manovrate, ma dei calci d’angolo battuti dai rossoblù.

Come recita il titolo di questo approfondimento, l’unica espressione che può venire in mente al riguardo è paradosso. La domanda che sorge spontanea è: com’è possibile inanellare una quantità del genere di potenziali occasioni da gol (così come potremo effettivamente definire un tiro dalla banierina) e non riuscire mai ad impensierire la squadra avversaria?

Questo dato ci indica che i rossoblù sono risuciti perlomeno ad arrivare in area aversaria, ma gli appurati problemi del reparto offensivo non gli hanno consentito di concretizzare queste dodici, lo ribadiamo, potenziali occasioni.

Il nocciolo della questione ci porta sulla trequarti, fulcro della  manovra offensiva, che dall’uscita di scenza di Lucas Castro non ha più avuto un elemento capace di innescare le polveri di Pavoletti e Joao Pedro (quest’ultimo irriconoscibile ed irritante da qualche partita a questa parte).

E’ stato acquistato Valter Birsa per ovviare al problema, ma ieri ha potuto assaggiare il campo solo per pochi minuti e a situaziione già definitivamente compromessa.

Lo sloveno, dal canto suo, ha mostrato qualcosa di importante proprio nella gara di sabato scorso contro l’Empoli, e l’auspicio è che possa prendere per mano quella zolla di terreno da dove gli attaccanti rossoblù possano nuovamente ricevere palloni da buttare nella rete avversaria.

 

Subscribe
Notificami
guest

15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'anno scorso fu necessario lo spareggio tra Spezia e Verona, a 31 punti a fine...
La media dei voti dati dagli utenti di CalcioCasteddu ai rossoblù impegnati contro la Juventus...
Il tecnico analizza la battuta d'arresto in casa della capolista, che di fatto è l'addio...

Dal Network

La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...
Le parole del Direttore Tecnico bianconero dopo la sconfitta in casa dell'Hellas Verona su voci...

Altre notizie

Calcio Casteddu