Resta in contatto

Approfondimenti

Acconciature pazze, ecco le più stravaganti mai viste in rossoblù

Il cespuglio di Fellaini è ormai consegnato alla storia, così come lo sono alcune delle più strane pettinature apparse ad Asseminello

I GUSTI SON GUSTI. Ai calciatori molto spesso piace essere notati anche per il look. Sono tantissimi i giocatori che hanno fatto dei capelli un marchio di fabbrica, riuscendo a far parlare di sé ben oltre il rettangolo di gioco. La lista è lunghissima: da Valderrama a West, da Ljungberg a Djibril Cissé, da Abel Xavier a Pogba. Di recente però è stato fatto l’esatto opposto da Marouane Fellaini, centrocampista del Manchester United conosciuto per la sua folta chioma che da questa settimana è stata pesantemente sfoltita. La scelta ha fatto discutere, se non altro perchè il “cespuglio” lo aveva accompagnato per tutta la carriera.

IN SARDEGNA. Anche ad Asseminello di acconciature particolari ne sono passate: alcune molto caratteristiche come il caschetto di Daniele Conti; alcune uniche per natura come il rosso di Davide Biondini; oppure del tutto folli come le basette di Cristiano Lupatelli.

Sempre a proposito di portieri è rimasto indelebile il ricordo del cappellino di Armando Pantanelli, un marchio di fabbrica che lo ha reso celebre in tutti i campi italiani.

Marchio di fabbrica lo è ancora la cresta di Radja Nainggolan, un look nato proprio durante il periodo cagliaritano del centrocampista.

Meno aggressivo ma decisamente caratterizzante è invece il ciuffo bianco di Diego López. O per lo meno era solo una ciocca prima della traumatizzante stagione dell’anno scorso.

Infine ci sono i tagli momentanei, quei colpi di testa improvvisi come il biondo platino di Senna Miangue e le treccine di David Suazo, oppure i look celebrativi come quelli della Promozione del 2004.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ma con la gestione sportiva della stagione appena trascorsa, il minimo è mandarlo a casa. Il Cagliari Calcio dovrebbe fare un'azione di risarcimento..."

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini fai una grande cortesia a noi tifosi e tutti i sardi,vai via! Vendiiiii.la cosa è stata evidentissima che hai voluto portare il Cagliari in..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti