Resta in contatto

Approfondimenti

Undicesima giornata: un turno che può dare una prima fisionomia alla classifica?

Si comincia domani sera con l’anticipo tra Napoli e Empoli, sabato il Cagliari cerca l’impresa a Torino con la capolista Juventus Parma-Frosinone da tripla

Il campionato di Serie A riparte domani sera alle 20,30 con la sfida del San Paolo tra il Napoli di Ancelotti, fermato in casa nello scorso turno 1-1 dalla Roma e si concluderà domenica sera con il match del Friuli tra l’Udinese e il Milan, reduce dalla vittoria di ieri sera in casa all’ultimo istante nel 2-1 sul Genoa, nel recupero della prima giornata. In mezzo altre otto contese che possono dare una prima impronta alla graduatoria.

CAGLIARI. Fino ad ora la capolista Juventus ha vinto nove gare su dieci, pareggiando nell’ultima partita giocata allo Stadium contro il Genoa. Dopodomani alle 20.30 a tifare per la squadra di Maran saranno certamente Napoli, Inter, che ovviamente sperano di ridurre i sei punti di distacco dalla squadra di Allegri. Va scritto che per i rossoblù sarà impresa ardua fermare (e soprattutto battere) la capolista. Ma il Cagliari giornata dopo giornata sta diventando squadra solida e che regala poco, in particolare in trasferta, come ha dimostrato la partita al Franchi contro una Fiorentina organizzata da Pioli.

Il tecnico di Rovereto sta regalando continuità con un undici che in campo sa il fatto suo. Certo alcune pause, come quella avuta sul 2-1 domenica in casa contro il Chievo Verona devono essere migliorate e sul campo della Juventus non possono esserci perché sarebbero deleterie contro la prima della classe. In primis il Cagliari deve giocare per se stesso, senza pensare alle rivali. Cogliere un punto in casa dell’ex Allegri non solo darebbe continuità ai risultati, ma soprattutto porterebbe ulteriori certezze, in una giornata che vedrà le sfide Inter-Genoa (sabato ore 15), Fiorentina-Roma (sabato ore 18), Lazio-Spal (domenica ore 12,30), Sampdoria-Torino, Chievo Verona-Sassuolo, Parma-Frosinone (ore 15) Bologna-Atalanta ore 18), forse dare un primo quadro dei valori in campo in questo campionato di Serie A.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti