Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Ceccarelli (Fi.it): “La Fiorentina non dovrà sottovalutare il Cagliari”

Che partita sarà tra Fiorentina e Cagliari e chi sarà maggiormente decisivo? Lo abbiamo chiesto al collega della redazione di Fiorentina.it, Gianni Ceccarelli

Arriva il momento della nostra consueta rubrica in cui prendiamo in causa un collega che segue e conosce bene l’avversario del Cagliari.

Ecco le domande che abbiamo posto al collega di Fiorentina.it:

Come arrivano i viola all’appuntamento contro il Cagliari?

“Nonostante la sconfitta arrivata prima della sosta contro la Lazio, in casa viola regna ottimismo ed entusiasmo. Cresce sempre più la consapevolezza che questo giovane gruppo possa fare grandi cose. Ci sono alcuni problemi da risolvere, specie a centrocampo, dove Ednilson e Gerson ancora non si sono calati nel proprio ruolo, ed in attacco dove ci si aspetta maggiore concretezza da parte di Simeone e dello stesso Pjaça”.

Quali sono le peculiarità della squadra di Pioli?

Indubbiamente l’entusiasmo e la voglia di superare i propri limiti. Paradossalmente quest’ultima peculiarità va di pari passo con la tragedia accaduta al povero Davide Astori. La sua scomparsa ha ulteriormente motivato e dato forza sia al mister Pioli, che a questo gruppo e tutti insieme vogliono fare il massimo sin da subito per raggiungere traguardi importanti, specie in campo europeo”

Chiesa-Barella: chi sarà determinante?

“Entrambi. Sono due grandissimi giocatori che fanno e faranno la differenza. A Firenze c’è grande rammarico per non essere arrivati ad acquistare il centrocampista sardo qualche anno fa, quando le cifre non erano ai livelli odierni. Sia lui che il fiorentino sono il futuro del calcio nostrano e della nostra nazionale”.

Cosa temi maggiormente della squadra sarda?

“Indubbiamente la voglia di fare bene in trasferta. Rispetto allo scorso anno il cambio di allenatore ha portato freschezza e novità e la Fiorentina farà bene a non prendere sotto gamba questo impegno”.

Chiosa finale. “Mi auguro di assistere ad un grande pomeriggio di sport sia sugli spalti, che in campo. Entrambe le società si meritano una grande stagione, sopratutto in virtù di quanto fatto in memoria del povero Davide, cosa che verrà fatta anche domenica”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche