Resta in contatto

News

Rossi-Cagliari: una storia contraddittoria

Rossi

Come riportato anche da L’Unione Sarda, il Cagliari Calcio ha comunicato ieri ufficialmente la fine del rapporto lavorativo con il direttore sportivo Giovanni Rossi. Un fulmine a ciel sereno, arrivato a seguito della sconfitta contro il Verona. Il dirigente, arrivato in Sardegna l’estate scorsa, non ha convinto per alcune operazioni portate a termine in sede di mercato

SCELTE DISCUTIBILI. Giovanni Rossi non è più da ieri il direttore sportivo del Cagliari. Attraverso una nota pubblicata dal club sul suo sito web, si è appreso della conclusione del rapporto lavorativo tra le parti con effetto immediato. Arrivato l’estate scorsa in Sardegna proveniente dal Sassuolo, Rossi era praticamente alla prima vera esperienza nel ruolo. Giunto a Cagliari con grandi aspettative per le sue doti di scout, maturate nelle avventure precedenti, ha operato sul mercato in modo non pienamente convincente. Da rimarcare in positivo gli arrivi dei navigati Cigarini e Pavoletti, oltre alla scommessa Romagna poi vinta alla grande. Ma sull’altro piatto della bilancia la grande delusione van der Wiel, con una storia conclusa nel peggiore dei modi, oltre alla gestione del reparto offensivo in primis.

CONTRASTI. Proprio questi ultimi aspetti sono stati il motivo dei primi dissapori a gennaio tra il ds e il patron Tommaso Giulini. Quella che iniziò nel lussuoso caldo del Forte Village l’estate scorsa, sancita da una scelta di mano, si è rivelata un’avventura con più ombre che luci. Il numero uno rossoblù aveva pure elogiato il lavoro di Rossi, dichiarandosi soddisfatto. Ma in realtà da gennaio in poi la sfiducia è aumentata sensibilmente, fino all’epilogo di ieri. Non capita spesso che un direttore sportivo lasci a stagione in corso l’incarico: forse Giulini aveva già intuito non sarebbe stato l’uomo giusto per costruire il Cagliari del prossimo futuro. Ora più che mai ritorna in auge l’opzione Capozucca. Il ds del biennio 2015-17 è senza squadra e ha lasciato la piazza con grande dispiacere. Restano da capire i rapporti tra il sodalizio e Capozucca, separatisi per divergenze di vedute.

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News